lunedì 25 giugno 2018

F&D H2O, il sogno è realtà: le veliterne battono il Como e volano in Serie A1

Festa grande alla "Piscina Tortuga": l'F&D H2O vince anche la finale di ritorno contro il Como (11-4) e in virtù dello strepitoso successo approda nella massima serie della pallanuoto femminile.

di Rocco Della Corte

Se la vittoria in terra lariana aveva rappresentato una solida base da cui partire per completare l'opera, a Velletri - davanti ad un pubblico di oltre trecento unità - le ragazze di mister Di Zazzo disputano una partita perfetta, con pochi errori, tanta grinta e soprattutto una voglia di vincere che non ha lasciato scampo alle pur valide avversarie. Sarebbe tuttavia improprio parlare di "miracolo sportivo" in merito alla promozione delle veliterne: di questo va fatto un giusto tributo allo staff tecnico, alle ragazze, alla società tutta e al presidente Francesco Perillo.
Un'organizzazione, infatti, che è stata capace di riconfermarsi ai vertici della A2 per due anni consecutivi non è improvvisazione, e la vittoria contro il Como è solo la ciliegina sulla torta di due anni emozionanti e vissuti ad altissimo livello, con una maturazione globale di una squadra giovane ma promettente e che saprà dire la propria anche al cospetto delle "grandi". In una "Piscina Tortuga" gremita, dopo la presentazione delle squadre e un piccolo saggio delle ragazze del nuoto sincronizzato, la partita va subito in direzione Velletri. Il Como prova a spaventare le ragazze di Di Zazzo e colpisce una traversa, ma dall'altra parte l'F&D H2O è incontenibile e si porta sul 3-0. Un vantaggio poi mantenuto con costanza, e che consente alle veliterne di chiudere sul 6-1 a metà gara.
Il Como ci prova ad impensierire il capitano Minopoli, autore di almeno cinque interventi prodigiosi, ma anche l'F&D H2O sciupa molto e recrimina per due reti mancate di qualche millimetro. La spinta del collettivo con le marcature di Clementi (quattro), di Pustynnikova (tre), Antonacci (due ), Rosini e Zenobi (una a testa) è decisiva per portare a casa il successo, che in virtù della vittoria a Como vale la A1. Gli ultimi minuti sono di lacrime di gioia per tifosi e dirigenti, mentre l'11-4 resta inchiodato sul cartellone e il tempo scorre. Ad un certo punto si avvicina una grande A d'argento, in Tribuna, e al fischio finale l'incontenibile esultanza di tutti suggella un momento di sport meraviglioso che vede Velletri primeggiare a livello nazionale. Dopo le battaglie con Bologna e Como, l'F&D H2O corona il suo sogno e dà appuntamento alla massima serie. Emozionato il presidente Francesco Perillo, che a fine gara commenta così la prestazione delle ragazze:
"Non ho parole, è un'emozione troppo grande per essere descritta. Siamo partiti quasi per gioco quattro anni fa e oggi ci troviamo con una squadra in A1, unica a Velletri che può fregiarsi di questo titolo ed è quindi ancora più motivo di orgoglio e soddisfazione. Ci godiamo questo momento, consapevoli del fatto che avremo tanto da fare e dovremo rimboccarci le maniche per l'impianto, per rinforzare la squadra e fare bella figura nel nostro primo anno di A1. A questo penseremo avanti, godiamoci il momento e ringrazio ad una ad una le atlete, mister Di Zazzo che ha fatto un percorso eccezionale raggiungendo un traguardo insperato, e tutti quelli che ci hanno dato la loro fiducia in qualità di sponsor, come dirigenti... tutte persone che credono nel nostro progetto e ci sostengono quotidianamente, hanno contribuito a far sì che questo sogno diventasse realtà".


F&D H2O: Minopoli, Carosi, Pustynnikova (3), De Marchis, Zenobi (1), Rosini (1) Antonacci (2), Bertini, Passaretta, Clementi (4), Turchi,  Bagaglini,  Mordacchini. Allenatore: Danilo Di Zazzo. 

COMO: Frassinelli, Romanò M. (1), Repetto, Girardi, Trombetta, Giraldo, Bianchi, Comba, Romanò B. (1), Lanzoni (1), Pellegatta (1), Masiello E, Ciliento. Allenatore: Stefano Pozzi 

Arbitri: Collantoni e Romolini. 
Associazioni e Solidarietà