venerdì 4 maggio 2018

Banchetti informativi in tutte le città che verranno attraversate dal tracciato dell'autostrada/bretella a pedaggio


Mentre assistiamo allo scontro tra il Consorzio Sis e la Salini-Impregilo che come avvoltoi si sbranano per aggiudicarsi il succulento appalto pubblico. Mentre la Regione Lazio e il Governo che pur di appoggiare il progetto, rimangono silenti, davanti alla drammatica situazione della Via Pontina, con i suoi incidenti mortali e le sue lunghe file.
I nostri Comitati continuano con pazienza e decisione ad informare ed a mobilitare le nostre comunità sull'inutilità della devastante autostrada/bretella a pedaggio per l'immediata messa in sicurezza di tutta la Via Pontina e la costruzione del treno-tram intermodale. Per il prossimo 5 maggio infatti, sia il “Comitato No Corridoio Roma – Latina per la Metropolitana Leggera”, che il “Comitato No Bretella Cisterna – Valmontone”, organizzano sui nodi focali del tracciato, numerosi Banchetti Informativi dove sarà possibile oltre che reperire materiale esplicativo, parlare direttamente con chi si oppone alle nefaste opere e propone alternative sostenibili. Nel dettaglio questi sono gli appuntamenti: • Roma: L.go Lido Duranti - Conad di Tor de Cenci e Mercato di Via Mezzocamino a Spinaceto, • Latina: P.le Conad Via Paganini Q4, • Pomezia: P.zza Indipendenza, • Ardea: L.go Nuova California, • Cori: P.zza Umberto I, Giulianello, • Velletri: DLF P.zza Martiri d’Ungheria 1 (Stazione FS), • Cisterna: P.zza Saffi, • Aprilia: P.zza Roma. Continuiamo a chiedere MANUTENZIONE, ADEGUAMENTO E MESSA IN SICUREZZA DELLA VIABILITA’ ESISTENTE, continuiamo a difendere la terra, i pendolari, le aziende agricole ed i loro lavoratori. Basta ridicoli balletti: i 468 milioni di euro destinati all’autostrada a pedaggio devono essere stornati subito a favore dell'adeguamento in sicurezza di tutta la Via Pontina. Ogni cantiere sarà un presidio ! 


Comitato No Corridoio Roma – Latina per la Metropolitana Leggera 
Comitato No Bretella Cisterna – Valmontone
Associazioni e Solidarietà