mercoledì 9 maggio 2018

Alberto Lombardi domenica a Lanuvio racconta Chet Atkins e Tommy Emmanuel con “La chitarra fingerstyle”

Ultimo appuntamento per la seconda edizione della rassegna di conferenze/concerto “Per chi ti ha toccato il corpo con la mente”.


di Rocco Della Corte
Il calendario, che nel decennale dell’Aperitivo Sound in Biblioteca ha previsto una data al mese, si chiude con l’iniziativa di domenica 13 maggio sempre nella splendida Sala delle Colonne della Biblioteca “Francesco Dionisi” di Lanuvio. Sotto la Direzione Artistica di Daniela Di Renzo e con l’organizzazione della Biblioteca Diffusa e Itinerante “Giovanna D’Arco”, andrà in scena l’ultima conferenza/concerto con ospite d’onore Alberto Lombardi. Venticinque anni di esperienza nel mondo musicale come session guitarist, produttore discografico, genio della chitarra acustica, l’artista presenterà agli spettatori “La chitarra fingerstyle”, nello stile che gli ha dato la fama internazionale da New York a Londra passando per i borghi del Lazio. Il suo primo disco in fingerstyle è stato rilasciato dall’etichetta discografica cofondata da Stephan Grossman, famoso chitarrista, cantante e produttore americano, insieme a un DVD contenente i suoi arrangiamenti. Mentre di recente ha pubblicato due album come cantante e cantautore, occupandosi nel frattempo a un terzo album mixato da Bob Clearmountain che ha seguito i lavori di Bruce Springsteen, dei Rolling Stones e di Bryan Adams. Gli arrangiamenti, altamente personali, sono la vera e propria innovazione di Lombardi che ha mutuato il suo stile inconfondibile dai grandi Chet Atkins e Tommy Emmanuel, al centro della conferenza/ concerto del 13 maggio. Lombardi, infatti, ripercorrerà le sue origini musicali ma anche la storia professionale di due tra i migliori musicisti riconosciuti a livello mondiale, attraverso un racconto che accosta insieme Chat Atkins (1924-2001), chitarrista statunitense, impostosi sul panorama internazionale con la sua eclettica tecnica fingerstyle, e Tommy Emmanuel (1955-), chitarrista australiano noto per la sua tecnica fingerpicking, il quale nella sua carriera ha spesso incrociato il percorso di Atkins. Per la rassegna “Per chi ti ha toccato il corpo con la mente” e per la direttrice artistica, Daniela Di Renzo, un ultimo appuntamento di altissima qualità che suggella una programmazione davvero notevole e che ha sempre fatto registrare il tutto esaurito nella sala lanuvina. La prenotazione è obbligatoria, tutte le informazioni sono in locandina ed è disponibile un evento facebook dedicato (“La chitarra fingerstyle”) oltre naturalmente alla pagina della Biblioteca Diffusa “Giovanna D’Arco” sempre aggiornata sulle iniziative. Appuntamento domenica 13 maggio alle ore 18.30, a Lanuvio, dall’alto del colle di Villa Sforza.


Associazioni e Solidarietà