menù



           

lunedì 8 ottobre 2018

"Il «modello Velletri» rispetta la Costituzione": il Sindaco Pocci risponde al senatore Emanuele Dessì

In seguito alle esternazioni del senatore Emanuele Dessì, in merito ai fatti di cronaca avvenuti a Velletri, arriva la risposta del Sindaco di Velletri Orlando Pocci: «Il senatore Dessì, noto alle cronache per le sue vicende di occupazione abusiva di case popolari e per aver picchiato uno straniero, avanza misere considerazioni sul “modello Velletri” confermando la sua incultura istituzionale.
Il fatto di cronaca accaduto nei giorni scorsi è un atto delinquenziale seguito con attenzione dalle forze di polizia e non ha alcun collegamento con la misera condotta politica del Governo al quale il Movimento 5 Stelle porge il fianco in deroga ai principi costituzionali facendo squallide distinzioni di razza. A Velletri, invece, vige la legge, collaboriamo attivamente con la Prefettura per garantire un modello di integrazione usando gli strumenti che lo stesso Ministero dell’Interno rende disponibili ai Comuni. A Velletri si rispetta il lavoro delle forze dell’ordine e non si anticipano giudizi, vale la garanzia prevista dalla costituzione. A Velletri governa il sindaco eletto dal popolo sulla base di un programma e non sulla base di “amicizie” politiche. Se poi il senatore Dessì volesse farci visita per toccare con mano il “modello Velletri” è il benvenuto, lo accoglieremo come facciamo con tutti, indipendentemente dalla sua etnia».

Il senatore aveva rilasciato alcune dichiarazioni, come riportato da una testata regionale, in merito all'episodio di cronaca che ha visto l'accoltellamento di un ragazzo, facendo un paragone fra 'modello Riace' e 'modello Velletri': "Almeno il sindaco Lucano" - riporta ilmamilio.it - "ha avuto il coraggio, con la disubbidienza civile, di difendere le proprie idee finendo ai domiciliari arrivando alle estreme consueguenze. A Velletri nulla. Il sindaco Pocci, come d'altronde il suo predecessore, non è in grado di fare niente, così come accaduto a livello nazionale grazie ai Governi di centrosinistra. Non è certo un sindaco Pd di quarta, quinta linea, senza alcuna copertura politica a poter fare qualcosa ed infatti non si fa niente, si lascia che le cose accadano senza battere minimamente colpo".
Associazioni e Solidarietà