menù



           

martedì 30 ottobre 2018

Arrestato dai carabinieri di Velletri un cittadino italiano con l'accusa di tentato omicidio ed evasione

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Velletri, al termine di una minuziosa e rapida attività d’indagine coordinata dalla locale Procura, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un cittadino italiano, ritenuto responsabile di tentato omicidio ai danni di un cittadino marocchino.
Gli accertamenti dell’Arma sono iniziati la notte del 5 ottobre scorso, quando una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile interveniva nel centro storico di Velletri dove un 26enne di origine marocchine era stato accoltellato alla schiena. L’escussione di numerose persone dimoranti e gravitanti nella zona interessata dall’evento, l’attività informativa svolta sul territorio sin dalle prime fasi, nonché il monitoraggio dei social network, hanno permesso ai Carabinieri di raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei confronti di un 27enne italiano, con precedenti in materia di sostanze stupefacenti e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, il quale, al termine di una violenta lite, colpiva alla schiena il cittadino marocchino con un coltello da cucina, procurandogli una ferita di 15 cm, per la cui gravità veniva urgentemente operato presso l’ospedale di Velletri. Nel corso dell’indagine è stato denunciato in stato di libertà anche un 19enne, che, sebbene a conoscenza dell’esatta dinamica dell’azione delittuosa, forniva agli inquirenti false indicazioni. I suddetti elementi, pienamente condivisi dall’Autorità Giudiziaria, consentivano l’emissione di una misura di custodia cautelare in carcere nei confronti dell’aggressore che è stato associato presso la casa circondariale di Velletri. 
Associazioni e Solidarietà