menù



           

mercoledì 12 settembre 2018

Suona la campanella, il Sindaco Orlando Pocci in vari istituti: "Impegno per un rapporto continuo con le scuole"

Un primo giorno di scuola senza particolari disagi, dal punto di vista strutturale, quello vissuto dalle migliaia di studenti che hanno ripopolato le tante strutture di Velletri. Qualche problema, invece, per il traffico.


Non sono in pochi, infatti, i cittadini rimasti impelagati in lunghe code, soprattutto nell'area di viale Salvo d'Acquisto e viale Oberdan, ove si collocano ben quattro istituti superiori nel giro di un chilometro e mezzo. Prima campanella anche alle Scuole Materne, Elementari, e Medie. Ad accogliere i ragazzi, in diversi istituti, è stato proprio il Sindaco Orlando Pocci, che a sorpresa ha voluto fare il suo personale in bocca al lupo agli studenti per l'inizio del nuovo anno scolastico. "Stamattina" - ha detto il primo cittadino veliterno - "sono andato a far visita a molte scuole primarie di Velletri; a dar il benvenuto ai più piccoli che per la prima volta sono entrati a scuola ed ai più grandi per l'inizio di un altro anno di studio e di nuove esperienze.
È mio impegno incontrare tutte le scuole e mantenere durante l'anno un rapporto continuo con dirigenti scolastici, professori, personale amministrativo e tutti coloro che hanno scelto con impegno e dedizione di operare nelle scuole. Concludo rinnovando a tutti il mio affettuoso augurio di buon anno scolastico! In bocca a lupo!". Una presenza, quella del Sindaco, che è stata apprezzata da genitori e insegnanti. Un monito presentato invece all'Amministrazione da diverse persone, anche tramite social, invece, riguarda proprio il traffico, che come di consueto nei primi giorni è insostenibile con gli orari provvisori e l'organizzazione logistica non definitiva per le varie scuole. Oltre al primo cittadino, hanno espresso i propri auguri il presidente del Consiglio Comunale Sergio Andreozzi, il Comune di Velletri tramite la pagina ufficiale dell'Ente e diversi consiglieri comunali e assessori. 
Associazioni e Solidarietà