lunedì 17 settembre 2018

Ha preso il via la ventottesima Sagra del Fungo Porcino in programma sino al 23 Settembre

Giovedì pomeriggio 13 Settembre a Lariano con il taglio del nastro alla presenza delle autorità ha preso il via ufficialmente a Lariano la 28^ edizione della Sagra del Fungo Porcino.


di Alessandro De Angelis
Presenti alla cerimonia il sindaco di Lariano Maurizio Caliciotti, tutta la giunta comunale di Lariano, del deputato Maria Spena, del senatore Antonio Saccone e molte altre autorità, oltre a varie rappresentanze di associazioni del territorio e forze dell’ordine. Tra i presenti anche il consigliere regionale Michela Califano e il sindaco di Velletri Orlando Pocci, i vertici della Banca Popolare del Lazio e il vescovo della Diocesi Velletri Segni Mons. Vincenzo Apicella. Il taglio del nastro a cura del presidente dell’Associazione Fungo Porcino Bruno Abbafati e del sindaco di Lariano Maurizio Caliciotti con l’ingresso nell’area sagra con in testa il Gruppo Strumentale e Majorettes Città di Lariano. Nell’area della Sagra a Colle Fiorentino, quest’anno inoltre spicca la nuova pavimentazione in betonelle nonché i percorsi per non vedenti, frutto dei lavori che il Comune sta realizzando grazie al finanziamento del Cipe che riqualificheranno l’intera area. Presentatore il giornalista Stefano Raucci.
Dopo la benedizione e intervento a cura del Vescovo della diocesi Velletri-Segni Mons. Vincenzo Apicella, sono intervenuti il deputato on. Maria Spena e il senatore Antonio Saccone che hanno messo in evidenza l’importanza della Sagra del Fungo Porcino evento di rilevanza nazionale e fatto i complimenti all’Associazione organizzatrice, all’amministrazione comunale di Lariano nonché hanno espresso la vicinanza alla comunità di Lariano. Il consigliere regionale Michela Califano ha portato il saluto della Regione Lazio esprimendo i complimenti all’organizzazione della Sagra. Il sindaco di Lariano Maurizio Caliciotti: ”Un saluto a tutte le autorità civili, militari e religiose presenze, agli standisti che da 28 anni crescono, segno evidente che questa manifestazione vento cresce sempre di più, un grazie a tutto lo staff dell’associazione e un benvenuto a tutti i visitatori. Come amministrazione comunale vogliamo dire ogni promessa è un debito e le promesse si mantengono. Avevamo detto che avremmo trasformato questa area ebbene la trasformazione è avviata grazie al finanziamento del Cipe. Credo che siano pochi i Comuni che abbiano ricevuto un finanziamento dal Cipe. Debbo ringraziare l’allora sottosegretario Luca Lotti, grazie a suo interessamento abbiamo ottenuto questo finanziamento di 1.9.10.000 euro che consentirà cosi come ha già consentito in quest’annata di risparmiare tanti fondi per i sottoservizi e la bonificazione del terreno. Già realizzati rete idrica, elettrica, pavimentazione. Verrà realizzata in quest’area grazie al finanziamento ottenuto un’opera di aggregazione e momento di risanamento di carattere sociale e urbanistico. Alle nostre spalle verrà realizzata pista di pattinaggio, due campi di bocce e alla sinistra una cavea. Continueranno i lavori dopo la sagra, e consegneremo il prossimo anno un’area completamente arredata al servizio della città, delle associazioni ma soprattutto al servizio del territorio, perché insieme a questo intervento c’è un progetto di sviluppo anche delle zone boscate sino ai sentieri per visitare il monte Artemisio. Per chiudere l’intervento il sindaco Maurizio Caliciotti ha ricordato la grande figura di Walter Pantoni.
Bruno Abbafati presidente dell’Associazione Fungo Porcino ha chiuso gli interventi cosi:” Innanzitutto un grazie a tutte le autorità civili, militari e religiose intervenute. Ricordiamo il nostro socio che ci ha lasciato quest’anno Giampiero Cedroni. Un grazie a tutti i soci e lo staff dell’associazione e alle cuoche per l’impegno profuso. Un grazie al sindaco Maurizio Caliciotti. L’anno scorso ci fu la promessa che avrebbero sistemato l’area derivante da un progetto. Debbo dire onestamente che la nostra amministrazione è stata seria, puntuale ed efficace con i lavori che si sono realizzati. Vi auguro una buona sagra a tutti”. La sagra che si terrà sino al 23 Settembre con una ricca programmazione di eventi per tutti i gusti, una mostra mercato con espositori da tutto il territorio nazionale e la possibilità per i visitatori di scegliere tra i menù da 5, 10, 15 euro con al centro della Sagra sempre l’inconfondibile re dei boschi, sua maestà il fungo Porcino.


Associazioni e Solidarietà