martedì 12 giugno 2018

Grande festa alla scuola primaria di Tevola: nel mondo meraviglioso di Alice

Si sa, è consuetudine aprire le porte delle scuole negli ultimi giorni dell’anno scolastico con eventi, mostre e spettacoli per condividere il lavoro svolto intorno a progetti comuni.


di Laura Barzetti
È un’occasione bella, gioiosa e appagante che rende visibili e concreti il lavoro e la ricerca svolti con i piccoli alunni nel corso dei mesi scolastici. La scuola primaria Tevola, al pari delle altre scuole primarie dell’Istituto Comprensivo Velletri Nord, ha chiamato a raccolta i suoi 100 alunni e le famiglie per organizzare le tre giornate conclusive del progetto annuale di plesso “Nel mondo di Alice”, il 4, 6 e 7 giugno. Alice e gli altri personaggi del romanzo fantastico di Lewis Carroll hanno ispirato la fantasia degli alunni, che insieme alle insegnanti hanno letto, scritto, recitato, danzato, cantato, costruito giochi e realizzato una caccia al tesoro. Alunni e insegnanti hanno infine invitato le famiglie nell’accogliente giardino e nella palestra della scuola per giocare insieme, entrando nel mondo bizzarro e meraviglioso di Alice. E i familiari dei bambini sono tornati anch’essi bambini per un paio d’ore, giocando ai giochi giganti del tangram, al sudoku dei personaggi, al gioco dell’oca, alla Torre di Hanoi, al gioco delle carte giganti, al Croquet della Regina di Cuori, al tiro al bersaglio custodito da uno Stregatto sornione e sorridente, al gioco dello specchio con rebus e frasi al contrario, all’esilarante ballo delle sedie musicali in una sala del tè ricostruita e presenziata dal personaggio del Cappellaio Matto, alla movimentatissima caccia al tesoro svolta dalla classe seconda.
I ragazzi di quinta hanno messo in scena lo spettacolo “Sulle orme di Alice, tra sogno e realtà”, su copione originale con musica e coreografie, dimostrando capacità di tenere la scena con padronanza e di trasmettere coesione ed emozioni potenti. Un grandissimo grazie a tutti coloro che sono intervenuti alla festa! E pensiamo tutti quanti a questo bellissimo consiglio, lo stesso che dà la Regina di cuori ad Alice: "QUESTO non posso crederlo!", dichiarò Alice. "Proprio non puoi?", chiese la Regina in tono compassionevole. "Prova ancora: fai un respiro lungo e chiudi gli occhi". Alice si mise a ridere. "Non serve a nulla provare", disse; "non si può credere alle cose impossibili". " Oserei dire che non ti sei allenata molto ", affermò la Regina. "Quando avevo la tua età, facevo sempre questo esercizio per mezz'ora al giorno. Diamine, certe volte ho creduto fino a sei cose impossibili prima di colazione!
"
Associazioni e Solidarietà