lunedì 28 maggio 2018

Serie A2 di Pallanuoto: F&D H2O, venti gol per chiudere in bellezza. Battuto il Pescara, testa al Bologna

L’F&D H2O Domus Pinsa chiude in bellezza una stagione da ricordare, vincendo 20-2 contro un Pescara che invece si piazza all’ultimo posto dopo un cammino deludente. I 48 punti, frutto di 16 vittorie in 18 gare, non bastano tuttavia al team di Danilo Di Zazzo per vincere il girone. 


di Rocco Della Corte
La sconfitta patita nel big match contro la Vela Ancona fa chiudere in vetta le marchigiane, con un punto in più rispetto alle veliterne, ora costrette a disputare la semifinale play off giovedì 7 giugno alla Piscina “Tortuga” contro il Bologna (terzo del girone Nord a 39 punti). Contro il Pescara la squadra di casa disputa poco più che un allenamento, dando vita ad una gara che serve solo per migliorare lo score personale delle atlete andate in gol e la differenza reti dell’F&D H2O. Sette reti per Pustynnikova, quattro per Clementi, cinque per Bagaglini, due per De Marchis, una a testa per Zenobi e Carosi e un totale di 20. Risultato mai in discussione, a metà gara la compagine di Velletri è sul 9-1 e gli ultimi due parziali si chiudono con un 5-1 e un 6-0 che davvero non ammette repliche. Per le statistiche, contro i 48 punti che valgono “solo” il secondo posto al club del presidente Perillo il Como ha vinto il girone Nord con 41 lunghezze, seguito da Verona (40) e Bologna (39). Proprio i bolognesi scenderanno in vasca a Velletri il 7 giugno per la semifinale, e l’F&D H2O dovrà farsi trovare pronta all’appuntamento per approdare alla finale che nel caso si disputerebbe proprio contro i lariani. A fine gara molto breve il commento di mister Di Zazzo: “Vittoria senza storia, abbiamo fatto il nostro dovere e chiudiamo il campionato con un punto in più rispetto alla scorsa stagione. Non possiamo lamentarci, ma adesso prepariamo i play off e vediamo cosa succede. È nostro dovere dare il massimo per non vanificare il lavoro svolto. Brave le ragazze, si sono confermati ad altissimi livelli”. Un campionato che, al di là del posizionamento, rimane oltremodo strepitoso: un punto in più dello scorso anno (e va dato merito alla Vela Ancona di aver fatto ancora meglio rispetto alla passata stagione) e tante prestazioni gagliarde che confermano l’F&D H2O una solita realtà nel panorama pallanuotistico femminile. Ora però testa agli spareggi, per coronare un sogno chiamato A1. 


F&D H2O – PESCARA 20-2 (5-1, 4-0, 5-1, 6-0) 

F&D H2O: Minopoli, Mastrantoni, Pustynnikova (7), De Marchis (2), Zenobi (1), Rosini, Bertini, Carosi (1), Passaretta, Clementi (4), Turchi, Bagaglini (5), Mordacchini. Allenatore: Di Zazzo 

PESCARA: Travaglini B., Finocchi (1), Scialoia, Della Porta, Caltabiano, Travaglini F., Martella, Provenzano, Cavaliere, Sersante, Perna (1), De Petris. Allenatore: Castelli. 

Arbitro: Riccitelli
Associazioni e Solidarietà