lunedì 21 maggio 2018

Massimo Pallocca: “Un bilancio partecipato per un’amministrazione trasparente”

Bagno di folla alla presentazione della campagna elettorale di Orlando Pocci, candidato Sindaco della coalizione di centrosinistra, in Piazza Mazzini sabato scorso. Nella foto finale con i candidati è salito sul palco anche Massimo Pallocca, in lista con il Partito Democratico.

Uno dei temi che Pocci ha trattato parlando alla folta platea è stato quello del bilancio partecipato, tema che sta molto a cuore allo stesso Pallocca: «Nonostante il grande disavanzo trovato all'inizio del suo primo mandato, il Sindaco Servadio e la sua squadra sono riusciti a recuperare gli errori del passato e anche a migliorare su tanti fronti Velletri, compiendo opere pubbliche di enorme importanza ed impatto. Dopo dieci anni di buon governo, il centro-sinistra si ripropone ai cittadini forte dei risultati conseguiti, con due parole d’ordine ben impresse nella mente e cioè “continuità” e “innovazione”». Fatta la doverosa premessa, Massimo Pallocca, sociologo, tributarista, docente e bancario, che andrà in tandem con Giorgia Trivelloni come Candidato al Consiglio nella lista PD, rilancia sul da farsi riallacciandosi alle parole di Orlando Pocci: «Parlare di bilancio partecipato è prioritario, perché se ci sono economie a disposizione per un progetto è giusto che tutte le componenti della società civile, associazioni e realtà di ogni tipo, dicano la loro su come spenderle». «Il Bilancio comunale dovrà essere annualmente costruito con scrupolosità e nel rigoroso rispetto dei limiti indicati dalla norma generale. Con il Bilancio Partecipato – dichiara Pallocca rifacendosi al programma - i cittadini parteciperanno attivamente alla determinazione degli interventi nella fase di Bilancio di previsione. Attraverso lo strumento del Bilancio a progetto, inoltre, ogni assessorato individuerà un progetto annuale partecipato dalla cittadinanza per il quale saranno destinate apposite risorse, commisurate agli obiettivi. Ci sarà sicuramente da parte dell’amministrazione un’attenzione particolare nello stanziare maggiori risorse per la manutenzione, perché dobbiamo privilegiare questo aspetto nei confronti di opere che ne hanno bisogno. L’Avanzo di amministrazione sarà principalmente destinato alla realizzazione delle opere pubbliche, ma un’importante quota sarà destinata alla valorizzazione delle periferie». Sempre sul piano economico, Massimo Pallocca ribadisce invece l’intenzione ferma di ridurre i tributi: «La riduzione di Ici, TARI, Tosap, Imposta pubblicità, ulteriore riduzione tariffa Tari, riduzione delle altre aliquote Addizionale comunale Irpef, saranno per noi il tarlo della gestione finanziaria. Allo stesso modo si assicura la riduzione delle spese ricorrenti quale illuminazione pubblica, spese telefoniche, elettriche, acqua e riscaldamento per le scuole e spese cimiteriali saranno ridotte ed il risparmio sarà investito». Una linea chiara, quella del PD, del candidato Pallocca e di tutta la coalizione, così come è stato presentato il programma. Proprio il bilancio partecipato, realmente realizzato, porterà ad un’amministrazione inclusiva, trasparente e che farà sentire ogni cittadino attore nella gestione delle economie cittadine.


Messaggio elettorale a pagamento.
Committente: Massimo Pallocca.
Associazioni e Solidarietà