martedì 24 aprile 2018

Il Real Velletri battuto di misura in casa dalla Nuova Virtus

Sotto un sole cocente al "Giovanni Scavo" Nuova Virtus e Real Velletri hanno dato vita ad un ottimo incontro, anche se ad onor del vero alla fine chi meritava i tre punti sarebbe stata la squadra del neo tecnico Marrapodi.


di Rosario Castiglione
La solita dea bendata ha abbandonato i rossoneri, che hanno avuto tre nitide palle gol con Del Prete senza cambiare le sorti dell’incontro. Gli avversari con un gol allo scadere, e tra l’altro su un netto fuorigioco non visto dal direttore di gara, si portano via l’intera posta in palio. Una vera beffa, ma nel calcio si sa che se non riesci a mettere la palla oltre la linea bianca della porta poi sono gli altri in un modo o nel l’altro che ci riescono. La cronaca: al terzo minuto la prima palla gol per il Real Velletri, Del Prete dal vertice sinistro entra in area, scarta pure il portiere ma anziché effettuare un tiro a giro, che è nelle sue possibilità, mette la palla in mezzo dove sia Arfoui che Picilli a porta spalancata perdono il tempo e l’azione sfuma. Un minuto dopo è ancora Picilli su punizione ad impegnare Borrelli che riesce a deviare in angolo. Il primo tiro degli ospiti arriva al ventiquattresimo con Gatta che dalla sinistra tira a giro e Rovitelli devia sopra la traversa. Al trentaquattresimo altra ghiotta occasione per i rossoneri. Cross teso e forte dalla destra di Tetti palla che attraversa tutta l’area piccola con Del Prete ben appostato sul secondo palo tutto solo manca il tap-in a porta spalancata. Al quarantesimo ancora Del Prete riceve una magnifica palla in mezzo da Arfoui, ma l’attaccante veliterno getta alle ortiche un’altra occasione. Nella ripresa entra ancora con la testa sulle spalle il Real Velletri, che sfiora nuovamente il vantaggio sempre con il due Arfoui, in versione assist-man, e Del Prete, ma questa volta l’incornata del numero dieci rossonero fa fare bella figura al portiere avversario Borrelli che devia in angolo. La gara poi ha una fase di stanca, evidentemente il gran caldo si fa sentire, ed il pareggio sembra ormai il risultato che va materializzandosi. Ma la beffa è li dietro l’angolo. Al quarantunesimo in una azione di rimessa degli ospiti l’arbitro non vede un netto fuori gioco di almeno due metri e Masullo dal limite dell’area beffa Rovitelli in uscita, portandosi via i tre punti in palio. Prossimo turno in trasferta contro il fanalino di coda del torneo, ormai spacciata alla retrocessione, l’Indomita Pomezia.

FC Real Velletri: Rovitelli, Pistolesi, Leoni, Hassini, Marini, Bologna, Picilli, Cipriani (20’st Cerci S.) Arfaoui, Del Prete, Tetti. A Disp.: Spallotta, Di Lazzaro, Garbujo, Cappellini, Francucci. All. Marrapodi  

Nuova Virtus:.Borrelli, Grossi, Puddu, Angeli, Migliari, Empoli, Cesari, Marchetti (34’st D’Alessio, Gatta (41’’st Tiberi), Massullo, Crisari (32’st Conte). A Disp. Lampis, Puri, Acevedo, Bacchetta. All. Mosciatti

Arbitro: Sig. Ligori di Latina

Marcatori: 41’st Masullo(NV)

Espulso: al 44’st Picilli( R) per fallo di reazione.