martedì 13 febbraio 2018

Inaugurato il Comitato elettorale di Silvia Ladaga. L'abbraccio ai concittadini: “Ce la metterò tutta”


Dopo aver girato in lungo e in largo la provincia di Roma è arrivato il battesimo veliterno per la candidatura di Silvia Ladaga alle elezioni regionali.
Nel pomeriggio di lunedì 12 febbraio nel Comitato elettorale di viale Regina Margherita, già in azione ma ufficialmente inaugurato proprio per l'occasione, è convenuto anche il capolista di Forza Italia, il capogruppo uscente Antonello Aurigemma, col quale la giovane esponente politica veliterna sta incontrando le varie espressioni del territorio in questa campagna elettorale che culminerà col voto del 4 marzo. Ad aprire l'incontro, ampiamente partecipato, è stato questa volta papà Salvatore, rimasto sin qui ai margini, proprio per lasciare a Silvia la possibilità di esprimere le sue qualità e metterle a servizio del partito: "Solo sabato ho voluto seguirla a Subiaco ed ascoltarla mi ha fatto commuovere ed inorgoglito per quanto è brava" ha svelato l'attuale capogruppo di Forza Italia nel Consiglio comunale di Velletri, che nel suo intervento non ha mancato di fare uno spaccato sul quadro politico cittadino e sovracomunale. "La sua è una candidatura che è importante per il territorio e va anche oltre questa campagna elettorale ed auspico nell'interesse del nostro territorio che il risultato semplificherà il quadro del nostro progetto, in un periodo in cui c'è tanta improvvisazione e si vota più per destabilizzare o per contestare che per costruire realmente qualcosa. Silvia rappresenta la freschezza, è cresciuta tanto, riscuote successo, scatena entusiasmo, è giovane, ha tante energie e, soprattutto, ha tante possibilità di arrivare a centrare il risultato.
Con una rappresentanza forte e nutrita avremo la possibilità di progettare un programma ancora più ambizioso per Velletri e per l'intero territorio ed è per questo che ci dobbiamo credere fermamente ed adoperarci per raggiungere gli obiettivi che ci siamo preposti. Ecco perchè sulla scheda verde il 4 marzo sarà importante scrivere entrambi i cognomi, Aurigemma e Ladaga". Il capogruppo di Forza Italia non ha mancato di volgere lo sguardo a quanto accade in città: "Abbiamo un progetto ben chiaro per Velletri e per quanto visto ad oggi, fatte salve le singole persone, i progetti degli altri proprio non ci piacciono, mancando di sostanza e lungimiranza. A noi, e parlo non solo per Forza Italia ma anche per i civici, che sono le persone che con noi stanno lavorando e stanno facendo iniziative e raccolte firme per scopi ben precisi, il miglior candidato sindaco è Alessandro Priori, che rappresenta il top, visto che proviene anche lui dai civici, e con lui abbiamo affrontato diverse iniziative insieme, oltre che imbastito un discorso programmatico, fondandolo sui temi a noi più cari". "L'entusiasmo che riscontriamo in questa campagna elettorale - ha premesso nel suo intervento Antonello Aurigemma - è il risultato del lavoro fatto, anche da Salvatore, in tutti questi anni. Abbiamo l'esigenza di voltare pagina in questa Regione, che vive tutta una serie di record negativi, come quello della sanità, con persone costrette ad andare in altre parti d'Italia per fare degli esami,o della totale stasi nell'apertura di nuovi cantieri, con gravi danni per l'occupazione e per la mancata realizzazione di infrastrutture importanti per lo sviluppo dei nostri territori. Siamo nella Regione con l'Irpef più alta d'Italia, talmente elevata da scoraggiare ogni tipo di investimento. Enormi sono anche le lacune anche nel campo delle formazione, che pure è di competenza regionale". "E' nostra precisa intenzione - ha aggiunto - abbattere l'aliquota Irpef, che spinge molte aziende ad aprire ai confini della nostra regione, cimentando l'unione tra il mondo scolastico e il sistema lavorativo. Abbiamo a cuore il rilancio dell'agricoltura, che rappresenta un settore fondamentale, dando slancio e supporto ad aziende agricole lasciate senza alcun contributo e sostegno. E' nostra precisa intenzione quella di creare un'agenzia del turismo che spinga i turisti che vengono a Roma a visitare anche la provincia e i suoi borghi antichi". "Quanto a Silvia - ha concluso Aurigemma - è un orgoglio avere con noi la candidata più giovane tra tutte quelle in lizza. E' una che sa rimboccarsi le maniche ed è un pungolo e uno stimolo per tutti noi ad andare avanti, emblema di una squadra che cresce insieme, con un percorso ed un progetto ben definito, e che sa puntare anche sulle nuove leve, per assicurare continuità di programmazione e capacità". "Sono figlia di questa terra, con la speranza e la voglia di rappresentarla nel modo migliore" ha esordito Silvia Ladaga di fronte ad un auditorio di concittadini. "All'inizio di questa avventura c'era tanta preoccupazione ed ansia - ha detto- ma ad oggi prevale l'entusiasmo, che giorno dopo giorno si fa sempre più vivo dentro di me. Ringrazio Antonello, che mi ha dato questa grande opportunità, e che rappresenta un esempio costante ed un modello di buona politica". "Il mio impegno, come candidata al Consiglio Regionale del Lazio nasce dalla consapevolezza che c'è bisogno di adoperarsi sin da giovani, facendo da traino ad un'intera generazione che è lontana dalla politica, che non se ne è mai appassionata e non ne capisce i meccanismi, limitandosi a subirli, senza far tanto per cambiare le cose. Credo, invece, che l'impegno in prima persona sia un dovere sociale, perché per stimolare un vero cambiamento bisogna esserne parti attive, ed agire da protagonisti”. "Spesso - ha aggiunto Silvia Ladaga - il pregiudizio porta a sostenere che la politica si limita a mettere al primo posto i propri interessi, ma non è così, perché la politica è anche e soprattutto senso civico, attaccamento al territorio e voglia di vederlo migliorare. Io ci sto mettendo tutte le energie a mia disposizione, senza risparmiarmi in niente, affrontando a testa alta un'esperienza che mi sta dando tanto a livello personale. Mi rincuora constatare che ci sono così tante persone che mi stanno supportando". "Siamo un esercito - ha dichiarato in conclusione, rivolgendosi alla platea, dalla quale è stata poi sommersa di affettuosi abbracci -: non ho intenzione di deludervi, e ce la metterò tutta. Per me, ma soprattutto per voi".

Messaggio elettorale a pagamento a cura del Comitato per Silvia Ladaga