Sponsor

Le migliori attività commerciali e non solo di Velletri e dintorni:




martedì 25 luglio 2017

Liberi Teatranti: una storia di solidarietà, impegno sociale e sostegno ai più deboli

Liberi Teatranti, una storia di solidarietà, di impegno sociale, di sostegno ai più deboli. Sabato scorso, l' Associazione Liberi Teatranti è salita sul palco per Amatrice con la commedia "Funerale col morto". 


A circa un anno dal tragico evento, la compagnia ha mostrato di esserci per la cittadina laziale, distrutta dal terribile terremoto. L'incasso della serata sarà destinato, infatti all'Associazione "Uniti per Amatrice" con lo scopo di assistere nelle varie necessità le popolazioni colpite dal sisma.
Il segnale che hanno voluto lanciare oltre a quello del sostegno materiale è stato l'augurio di una rinascita morale. E' importante non dimenticare, non abbandonarli con il tempo, ma sostenerli nella lunga battaglia della ripresa e, quale mezzo migliore se non il sorriso ? La Compagnia ha dispensato un mare di risate divertendo il pubblico e regalandogli piacevoli momenti di spensieratezza. Ospite d'onore in sala Italo Conti, autore dei testi, che ha elogiato l'intero staff esprimendo i suoi complimenti per la bravura degli attori, la scenografia futuristica originalissima, la scelta oculata dei costumi, e la regia impeccabile. Liberi Teatranti, la storia continuerà il 28 luglio al Forte Sangallo, alle ore 21,00 (ultima data estiva a Nettuno). La compagnia replicherà nella splendida cornice della fortezza sita sul litorale della città di Nettuno, in prossimità del suo borgo storico. La beneficenza questa volta toccherà all'A.D. M. I. ( Associazione Dipendenti Ministero dell' Interno) per l'acquisto di un defibrillatore. Il segreto della felicità è fare del bene e divertirsi in maniera sana e questa compagnia offre la possibilità di fare entrambe le cose. La commedia, pur trattando temi profondi ed esistenziali come la Vita e la Morte ed il loro intrinseco rapporto, si presenta come un’escalation di situazioni comico-umoristiche culminanti con colpi di scena che ribaltano la situazione di partenza. La vicenda si sviluppa intorno al funerale della Prof.ssa Geltrude del Corno (Maresa Minati) nell’Agenzia funebre Scampamorte, la cui titolare Fortunata (Deborah Niscola) e la figlia Addolorata (Chiara Simone) hanno il compito di organizzare il funerale. La sorella della morta, la Sig.ra Adalgisa Del Corno (Cinzia Bravo) rappresenta la tendenza della società odierna che fa prevalere gli interessi economici sugli affetti famigliari. La salvezza arriva dall’amicizia di Matilde (Annaclara Martorelli) che supera e vince ogni ostacolo, persino la morte. Intorno a queste figure ruotano una serie di personaggi divertentissimi, come il tecnologico Felice Agonia (Eugenio Usai), i due facchini scansafatiche Anselmo e Arturo (Franco Simone, Domenico Giardino), il computer umano Cisco (Francesco Ruggirello), il postino ubriacone (Erminio Guglielmelli), Camilla (Patrizia Ciriaco) l’amica della Sig.ra Adalgisa, che con il loro estro, la loro mimica, la loro grinta, la loro briosità, i loro giochi linguistici e gli equivoci, garantiscono risate a crepapelle. Grande merito del successo di questa commedia va al testo sapientemente redatto da Italo Conti , alle musiche inedite, create ed elaborate appositamente per la commedia da Autori di grande spessore musicale e di grande fama nazionale e internazionale, come Luca Angelosanti, Francesco Morettini e Roberto Russo, all’allestimento scenico futurista e ai costumi “neo-vintage” di Francesco Ruggirello, che pongono in contrasto elementi futuristi con altri attinti al passato, ripercorrendo un processo assai noto alla migliore tradizione fantascientifica dagli anni ’50 ad oggi. L’Associazione culturale teatrale Liberi Teatranti, con i proventi delle varie rappresentazioni, sosterrà progetti legati al mondo della solidarietà e di volontariato, come già avvenuto in tutti gli anni della loro attività. www.liberiteatranti.it - FB: www.facebook.com/liberiteatranti