Sponsor

Le migliori attività commerciali e non solo di Velletri e dintorni:




mercoledì 26 luglio 2017

Cencio Vendetta: una storia ricostruita sulla nota vicenda del brigante accaduta nel 1858

Il celebre dramma scritto da Giovanni Ponzo nel 1975 viene presentato per la quarta volta dal gruppo folk 'o stazzo che l'ha già rappresentato nel 1978 al Teatro Artemio nel 1990 e nel 2008 al Teatro Aurora.

di Alessandro Filippi


VELLETRI - Si tratta di una storia vera quella che verrà ricostruita nel dramma storico Cencio Vendetta morte di un brigante scritto da Giovanni Ponzo nel 1975.
Essa si svolse durante i giorni di Pasqua del 1858 quando il brigante Cencio Vendetta ha rubato la Madonna delle Grazie dalla Cattedrale di San Clemente. In cambio della Sacra Immagine chiese al governatore della provincia di Velletri Mons. Luigi Giordani la grazia per se e per il fratello Antonio più una pensione di 10 scudi al mese per aprire un banco al mercato e cambiare vita.
Il governatore condusse con grande diplomazia le trattative tanto da portarlo a restituire la Madonna dopo una rivolta popolare al termine della quale venne arrestato processato e condannato a morte. Questa storia è una pagina per tanti aspetti ancora oscura perché lascia aperti molti interrogativi su come veramente siamo andati i fatti. Giovanni Ponzo nel libro Cencio Vendetta il brigante della Madonna tra le righe lascia aperti molti interrogativi che suscitano dubbi e generano ipotesi. L'invito quindi ad essere presenti in piazza caduti sul lavoro alle ore 20.30 il 26 agosto per rivivere quei giorni con la predisporre ad ascoltare anche quello che non viene detto.