Sponsor

Le migliori attività commerciali e non solo di Velletri e dintorni:




domenica 18 giugno 2017

Serie A2, finale play off: gara 1 va alla Rari Nantes Imperia che espugna Velletri (14-7)

Non tutto è perduto per l'F&D H2O Fortitudo Domus Pinsa, anche se in gara 1 la Rari Nantes Imperia espugna la Piscina Tortuga. 7-14 il finale.

di Rocco Della Corte

VELLETRI - La gara 1 delle finali play off va ad Imperia. Questo il verdetto emesso dal match disputato nella Piscina Tortuga. Le liguri, come era ben noto, si sono dimostrate una squadra quadrata e dall'alto tasso di fisicità, anche se le veliterne non hanno sfigurato.
Costruita per vincere il campionato, la Rari Nantes Imperia ha messo in campo grinta e determinazione facendo risultare decisivo l'eloquente 1-5 con cui ha portato a casa il primo parziale. La compagine veliterna, però, ha dato battaglia fino alla fine anche sospinta da un grande pubblico che ha incitato le ragazze di mister Di Zazzo. Bravura avversaria che va abbinata alla sfortuna delle padrone di casa, fermate ben sette volte da pali e traverse. Il gol di Federica Ercoli ad un minuto dall'inizio sembra mettere in discesa la questione, ma la reazione delle avversarie è veemente e le due giocatrici più titolate siglano una doppietta a testa (Cuzzupè e Stieber). Il gol di Bencardino fissa il punteggio sul 5-1 per Imperia. Il risultato shock del primo parziale condiziona e non poco la squadra di Velletri, che tuttavia nel secondo tempo prende le misure e prova a tornare in partita accorciando le distanze. Le reti di Clementi, Bagaglini e Turchi (2) vengono però pareggiate e superate da Amoretti, Cuzzupè (2), Stieber e Bencardino per il 4-5 finale. Il terzo e il quarto parziale si svolgono sulla falsa riga del secondo, con Imperia che forte del vantaggio accumulato nel primo tempo gestisce e riesce a chiudere di misura entrambi i tempi. A segno per la squadra di Velletri Antonacci e Mordacchini, a cui rispondono Matanfa, Garibbo e Bencardino. Nell'ultimo quarto è la nazionale ungherese Stieber a decidere i giochi con la rete dell'1-0. Una gara giocata sul filo dell'equilibrio per tre tempi su quattro, anche se l'approccio iniziale e l'illusione di una vittoria che si è materializzata con il gol in apertura hanno impedito all'F&D di fare risultato. Nulla è perduto, però, e venerdì prossimo ad Imperia ci sarà da sudare ma la compagine di Velletri si giocherà le sue carte ed è chiamata ad una prova di maturità che dovrà affrontare con tutta la serenità possibile. Mister Danilo Di Zazzo, a fine gara, non si è dilungato troppo nell'analisi della partita sottolineando proprio questo: "Dobbiamo rimanere tranquilli, ormai la prima è andata e abbiamo rotto il ghiaccio. Abbiamo visto quello che ci aspetta anche con il secondo arbitraggio. C'è ancora speranza - ha concluso l'allenatore veliterno - e dobbiamo dare il massimo fino al fischio finale". Non sarà facile fare risultato nella tana dell'Imperia, ma tutto è aperto e l'eventuale terza partita si giocherebbe a Velletri. La possibilità di raddrizzare la rotta c'è, la squadra ha già fatto sognare abbastanza i propri tifosi e con un ultimo sforzo si può concretizzare una stagione da sogno che culminerebbe con un meritato salto. 

F&D H2O - RN IMPERIA 7-14
F&D H2O: Minopoli, Bagaglini, Tomassini, De Marchis, Zenobi, Rosini, Antonacci (1), Clementi (1), Passaretta, Turchi (2), Ercoli (1), Bagaglini (1), Mordacchini (1). Allenatore: Di Zazzo
RARI NANTES IMPERIA: Passo, Amoretti (1), Matafa (1), Cuzzupè (4), Stieber (4), Mirabella, Ciccione, Garibbo (1), Puma, Bencardino (3), Drocco, Crocetta, Di Mattia. Allenatore: Ragosa.
Arbitro: Pagani Lambro
Parziali: 1-5 / 4-5 / 2-3 / 0-1

FOTOGALLERY
a cura di Rocco Della Corte e Gaetano Campanile