Sponsor

Le migliori attività commerciali e non solo di Velletri e dintorni:

lunedì 26 giugno 2017

F&D H2O, non riesce l'impresa di ribaltare il risultato: in Liguria vince la RN Imperia e va in A1

Non è riuscita l'impresa all'F&D H2O Domus Pinsa: in gara 2 la Rari Nantes Imperia vince 6-2 e festeggia la Serie A1. 

di Rocco Della Corte

IMPERIA - Un primo tempo ricco di tensione e un secondo completamente a favore delle padrone di casa compromettono il tentativo di rimonta del team di Velletri, che pure vince terzo e quarto parziale di misura. Il 6-2 finale chiude la porta alle speranze della compagine di mister Di Zazzo, che ha comunque disputato una stagione meravigliosa e va soltanto elogiata e apprezzata per quanto fatto vedere in vasca durante l'anno. La vittoria più grande per una società giovane ma affermata e strutturata come quella del presidente Perillo sta proprio nell'aver avvicinato tanta gente alla pallanuoto, regalando un campionato da protagonisti il cui epilogo sarebbe dovuto essere migliore.

La Rari Nantes Imperia, che vanta una tradizione pallanuotistica importante e si è trovata 'per caso' in A2, riabbraccia la massima serie nazionale con merito vista la rosa di assoluta qualità che ha saputo vincere tutte e due le finali play off. Parte dell'esito si era già materializzato proprio domenica scorsa alla Piscina Tortuga, quando le liguri contrapponendo la loro esperienza alla pressione che ha condizionato le veliterne, si sono imposte per 14-7. Il 2-0 del primo parziale ha ridimensionato le velleità di un Velletri mai domo, così come il 4-0 del secondo tempo. I gol di Ercoli e Clementi, negli ultimi due tempi, hanno dimostrato che l'F&D H2O senza un impatto shock con i play off aveva i mezzi per giocarsela alla pari e battere le più quotate avversarie. Nessun rimpianto, però, e solo tanti complimenti per le ragazze di Velletri che hanno portato il nome della nostra città, in maniera vincente, in tutta Italia. Non drammatizza, nella sua analisi post-partita, mister Di Zazzo, senza nascondere l'amarezza per aver sfiorato la Serie A1: "Sicuramente abbiamo giocato meglio rispetto alla gara 1. Il primo tempo è finito 2-0 per loro, ma se fosse terminato sull'1-1 sarebbe stato più giusto perchè il primo gol nasce da un errore nostro che ha provocato il contropiede, mentre in situazione analoga noi non abbiamo saputo finalizzare colpendo il palo". Le sette traverse colpite all'andata sono state replicate al ritorno: tanti i legni colpiti, che hanno impedito alle veliterne di mettere a segno quei gol che avrebbero potuto cambiare il destino della gara. "Quando noi abbiamo sbagliato, loro hanno segnato - ha detto il tecnico di Velletri - ma le ragazze hanno sempre tentato di contrastare gli avversari e a livello di mole di gioco prodotta non mi posso lamentare. Alla fine 10 espulsioni a favore e 7+1 un rigore contro, la differenza l'ha fatta la loro esperienza. Complimenti ad Imperia perchè ha finalizzato le conclusioni, mentre noi su 10 uomo in più abbiamo fatto un pessimo zero. All'uomo in meno siamo state brave visto che neanche loro sono riuscite a segnare. Al di là di tutto dobbiamo essere contenti, quello che si è fatto quest'anno ci pone come la rivelazione della stagione. C'è rammarico per gara 1, dove potevamo fare molto meglio, ma l'Imperia ha quei cinque-sei elementi di categoria superiore e ha meritato la promozione. Dobbiamo ripartire subito - ha dichiarato Di Zazzo - e pensare al futuro per continuare la nostra crescita, programmando il lavoro delle giovanili e della prima squadra. E' stata un'ottima stagione e deve essere un inizio". Nessun rimpianto, dunque, lo ribadiamo, e a queste ragazze - così come alla società, al presidente e allo staff - non possono andare che i complimenti più sinceri per aver fatto sognare un'intera città. Nella speranza che l'esperienza acquisita quest'anno nel prossimo futuro possa regalare gioie ancora più grandi.

R.N. IMPERIA - F&D H2O 6-2


R.N. IMPERIA: Risso, Amoretti, Mataafa, Cuzzupè (1), Stieber, Mirabella, Ciccione, Garibbo, Ruma, Bencardino (3), Drocco (2), Crocetta, Di Mattia. Allenatore: Paolo Ragosa 

F&D H2O: Minopoli, Maggiore, Tomassini, De Marchis, Zenobi, Rosini, Antonacci, Clementi (1), Passaretta, Ercoli (1), Turchi, Bagaglini, Mordacchini. Allenatore: Danilo Di Zazzo