menù



Sponsor



giovedì 11 maggio 2017

L'Atletica Giovanni Scavo Velletri al Trofeo Athletics e dintorni: piccoli campioni crescono

La Giovanni Scavo Velletri diverte e si diverte gareggiando sui vari campi della provincia. Dopo il positivo esordio di Latina vari appuntamenti hanno visto protagoniste Rachele e Rebecca Palone che hanno spaziato nelle varie gare di velocità. 


LATINA - Nel primo appuntamento a Latina, entrambe avevano notevolmente abbassato il proprio personale con Rebecca che riusciva anche ad impadronirsi del record societario cadette al limite dei 14 anni con il tempo di 20”07 che dal 1996 apparteneva ad Alessia Antinogene, una delle protagoniste più lucenti di quella esaltante stagione che furono gli anni novanta per la Giovanni Scavo.
Nel secondo appuntamento, in occasione del Cds della categoria cadetta, le parti si invertivano e questa volta era Rachele a sopravanzare la sorella anche se i loro tempi (47”28 e 49”26) non rispecchiavano il loro potenziale, come dimostrato poi nella gara di Frosinone dove entrambe miglioravano di oltre due secondi. Rachele era terza con 45”77 mentre Rebecca era quinta con 46”78. Le due si erano prima cimentate, esordendo in questa gara, negli 80 metri piani dove Rebecca dimostrava ancora di essere la più veloce (11”11 e 11”41 i loro tempi).
Domenica scorsa a Cecchina, in occasione della prima prova del Trofeo Athletics, sono scesi in pista centinaia di atleti nelle categorie ragazzi ed esordienti che con il loro entusiasmo e la loro energia hanno permesso di restituire qualche istante di vitalità a quell’impianto sportivo la cui pista di atletica versa ormai in condizioni drammatiche. La Giovanni Scavo Velletri con i suoi 22 atleti ha saputo ritagliarsi uno spazio di tutto rispetto, inserendosi come numero di partecipanti subito dietro alle principali società del panorama provinciale e regionale. Sul fronte dei risultati da segnalare innanzitutto la bellissima vittoria nel vortex categoria ragazzi da parte di Colangelo Gabriele che al terzo lancio ha fatto registrare la notevole misura di 51,36 con la quale ha raggiunto il gradino più alto del podio e migliorato il proprio record personale, misura che gli permette ovviamente di migliorare anche il record sociale che già gli apparteneva. In questa categoria buone prove per Melissa Masella (23”7) e Sagristano Sofia (24”7) nei metri 150, una gara che vedeva l’esordio assoluto di Simone Monteferri.
Tra i più piccoli, nella cat. Esordienti C, da registrare il settimo posto di Simone D’Urso nei 50 con 9”7, una distanza su cui si cimentavano anche Valerio De Rosa (10”1) e Matteo Scavo (13”1). Tra i più grandicelli (esordienti B), sempre nei 50, il migliore dei nostri era Ludovico Coculo con 9”2 seguito da Flavio Sagristano (9”3), Luca Bianchini (9”6), Federico Scavo (9”9) e Nicolò Bianchini (10”2). Nella stessa gara, tra i nati del 2006 e 2007, Lenine Cristini otteneva un buon 8”9 per poi cimentarsi nella gara di salto in lungo dove riusciva a superare la fettuccia dei tre metri (3.09). In campo femminile ottima la prova di Emma Benincasa alla fine ottava nei 50 metri esordienti B dove era ottava con il tempo di 8”8. Nella stessa gara buone presta di Agnese Andreassi (9”1), Arianna Brizi (10”1), Maria Stella Di Meo (10”4), Azzurra Brizi (10”9) e Aurora Santalmassi (11”2). Tra le esordienti A, Letizia Coculo vinceva la propria serie in 8”9, mentre Sofia Borro faceva registrare il tempo di 10”1.