menù



Sponsor



venerdì 12 maggio 2017

Fabio Taddei (PPV) rilancia la proposta sulla trasparenza: “Consigli comunali proiettati sui ledwall”

Ne aveva fatto uno dei punti programmatici della campagna elettorale del 2013 che lo aveva visto candidato Sindaco sostenuto da due liste civiche. 


VELLETRI - L’ex consigliere comunale delegato alla toponomastica, Fabio Taddei, rilancia la proposta di ormai quasi cinque anni fa, poiché la ritiene adesso ancora più facilmente realizzabile.

“In un periodo in cui girano sui social tante chiacchiere e la gente è sempre meno affezionata alla politica – ha dichiarato l’esponente del nuovo movimento civico Patto Popolare Velletri – credo che sia importante che i cittadini vengano informati di quella che è l’attività politica e amministrativa. Nel 2013, nel programma di Velletri Libera, facemmo la proposta di istituire dei maxi-schermi per proiettare nelle maggiori piazze cittadine i consigli comunali in diretta”. Un modo, secondo Taddei, di tenere i cittadini informati, e di trasmettere – in nome della trasparenza – i dibattiti dell’assise comunale rendendoli visibili anche a chi non si reca in Comune. “E’ normale che non seguiranno tutti ore e ore di discussione, ma anche ascoltare pochi minuti e solo alcuni interventi può destare interesse ed essere uno stimolo ad interessarsi di più alle faccende della comunità. Molto spesso chi viene mandato in Consiglio dai cittadini non relaziona i suoi elettori sulle proprie attività, in questo modo sarebbero i cittadini stessi a vedere tramite discorsi ed interventi quello che i loro consiglieri fanno”. Secondo Taddei la proposta adesso è più fattibile di prima: “Nel 2013 parlavamo di maxi-schermi, oggi ci sono i ledwall, ovviamente apportando le opportune modifiche tecniche per l'audio, e sono operativi in vari punti della città. Propongo quindi ufficialmente di trasmettere i Consigli sugli schermi digitali, così da dare un bel segnale di trasparenza e allo stesso tempo responsabilizzare gli stessi consiglieri comunali, che sanno di essere in diretta davanti a tutta la città… La proposta è fattibilissima, basta la volontà politica di portarla avanti, ma la trasparenza non dovrebbe imporre osservazioni a nessuno su questa mia idea”.