menù



Sponsor


giovedì 11 maggio 2017

Bilancio a Lariano, Caliciotti “Questo bilancio è motivo d’orgoglio per l’intera comunità larianese”

E’ stata un’intensa e importante seduta consiliare quella di venerdi scorso a Lariano quando è stato approvato dall’assise il bilancio consuntivo.

di Alessandro De Angelis


LARIANO - Un bilancio consuntivo motivo di orgoglio e soddisfazione per l’operato messo in atto dall’amministrazione guidata dal Sindaco Maurizio Caliciotti.
Il documento è stato approvato con i voti della maggioranza Prima Lariano, dei due voti a favore dei consiglieri Claudio Crocetta e Fabrizio D’Albenzo di Fratelli D’Italia, e tre voti contrari dei restanti consiglieri di opposizione Emiliano Astolfi, Paolo Ficcardi, Gianluca Casagrande Raffi. Il sindaco di Lariano Maurizio Caliciotti durante il suo intervento ha presentato anche la relazione di fine mandato, introdotta da un decreto legislativo del 2011 come obbligo legislativo per promuovere maggiori livelli di trasparenza amministrativa tra amministratori e cittadini. Il sindaco nella sua prima parte di intervento ha affermato:” E’ con vero piacere che nel rispetto delle scadenze ministeriali portiamo oggi all’approvazione del bilancio consuntivo, portando avanti cosi una linea portata avanti sin dal nostro insediamento. Un grande grazie agli uffici per il prezioso lavoro svolto. Questo è un bilancio importante conclusivo dei cinque anni di amministrazione. Ricordiamo che nel 2012 al momento del nostro insediamento avevamo un bilancio dove sui dieci parametri virtuosi fissati dal Ministero dell’Interno c’erano solo sei parametri virtuosi rispettati e quattro no, l’anno successivo nel 2013 i parametri rispettati sono diventati sette, nel 2014 otto, nel 2015 nove e ora nel bilancio che approviamo si confermano i nove parametri rispettati. Leggendo i dati del bilancio emerge chiaramente che abbiamo ora un bilancio depurato dai debiti del passato. Abbiamo un avanzo di amministrazione di 7.211.000 euro, di cui 5.4.71.000 euro tutti accantonati. Siamo ora un cliente appetibile come pubblica amministrazione con un pagamento medio di 23 giorni come Comune di Lariano. Nel quinquennio che sta volgendo al termine ha poi proseguito il sindaco abbiamo realizzato 4 milioni e mezzo di opere pubbliche, di cui solo 2 milioni e duecento mila provenienti da contributi di enti sovra comunali, tutto il resto proveniente dal bilancio comunale. In questi giorni si stanno concretizzando i lavori programmati e si è potuto dare corso a varie opere come la sistemazione della rete viaria. E c’è un progetto dell’ufficio tecnico per ulteriori interventi di sistemazione della rete viaria e ciò dovrebbe rendere merito all’intero consiglio comunale. Questa amministrazione è riuscita a dare un aspetto diverso alla città contribuendo ad un’inversione di tendenza rispetto al passato di cui dobbiamo essere tutti orgogliosi. Dobbiamo essere orgogliosi di noi stessi per essere riusciti ad allocare le risorse ed esser riusciti a rendere virtuosa l’organizzazione interna. Non abbiamo inoltre ricorso all’utilizzo delle anticipazioni di cassa e siamo stati più che virtuosi se pensiamo che in passato si utilizzavano mediamente 900 mila euro. Quelli conseguiti sono risultati inimmaginabili all’inizio del mandato, e ringrazio l’intero consiglio comunale e quindi alle opposizioni per gli stimoli che son arrivati. Aver chiuso il mandato con un bilancio pulito dei debiti è un qualcosa che difficilmente troviamo in nessun comune d’Italia e questo deve essere per tutto il consiglio motivo di vanto e soddisfazione. Il sindaco dopo aver espresso soddisfazione per i risultati raggiunti con la raccolta differenziata arrivata al 70% e con la riduzione di quest’anno delle bollette Tari in media dell’8-9 % che si aggiunge alla riduzione dello scorso anno, e che sta spingendo molti Comuni a prendere Lariano come esempio di Comune virtuoso, ha annunciato l’inserimento nella Gazzetta Ufficiale del finanziamento del Cipe di 1.900.000 euro per il progetto di riqualificazione di Colle Fiorentino con la realizzazione di nuovi spazi di socializzazione ed aggregazione”. Il capogruppo di Prima Lariano assessore Gianni Santilli nel suo intervento:” Questo bilancio consuntivo è un grande risultato. Ricordiamo la situazione difficile che avevamo trovato al nostro insediamento. Grazie ad un’attività certosina e all’impegno di tutti noi abbiamo cercato soluzioni con i mezzi che avevamo a disposizione. Grazie all’impegno e la capacità del Sindaco e della Giunta siamo riusciti a erogare servizi con le tariffazione più bassa, e questo è un vanto e motivo di orgoglio per tutta la popolazione. Abbiamo una nuova organizzazione efficiente degli uffici, la più grande opera pubblica a costo zero! Abbiamo incentrato la nostra azione sull’innovazione. E a testimonianza di ciò ci sono i ben 34 regolamenti approvati in cinque anni in settori cardini dell’azione amministrativa, e questo è un dato straordinario relativamente anche al metodo portato avanti che ci ha portato al risultato finale del risanamento. Da evidenziare inoltre il periodo difficile degli enti locali con la riduzione drastica dei trasferimenti dagli enti sovra comunali. Poi da sottolineare i proventi ottenuti dai nostri boschi, dal 2012 abbiamo ricavato 2.200.000 euro dalla vendita dei tagli boschivi. Un grazie all’amministrazione comunale, al presidente del consiglio Pietro Romaggioli, l’ufficio ragioneria, la commissione bilancio presieduta dal consigliere Lorena Starnoni, la mia Giunta e dichiaro il voto favorevole della Maggioranza Prima Lariano a questo bilancio consuntivo”. Il consigliere Lorena Starnoni presidente della commissione bilancio nel suo intervento ha sottolineato il grande lavoro profuso nella commissione consiliare e l’importanza del bilancio consuntivo approvato con grande lavoro e risultati concreti realizzati dall’amministrazione guidata dal sindaco Maurizio Caliciotti. Si sono succeduti i vari interventi dei vari consiglieri e assessori che hanno espresso il loro parere sul bilancio facendo anche un breve resoconto dell’attività dei cinque anni di mandato. Il Presidente del consiglio Pietro Romaggioli nel suo intervento ha ringraziato tutto il consiglio comunale per l’apporto in questi cinque anni e ha annunciato che non si ricandiderà alle prossime elezioni, stando però sempre vicino alla politica e alla comunità larianese.