menù



Sponsor


martedì 11 aprile 2017

Real Velletri, pari in extremis ma tanto rammarico per diversi episodi contro la Garbatella

Pareggio strameritato per il Real Velletri, anche se arrivato al fotofinish e su calcio di rigore, al termine di una gara ben giocata ma purtroppo, come al solito, con tante azioni offensive gettate alle ortiche dagli avanti rossoneri. 

di Rosario Castiglione

Foto Gianni Passerini
ROMA - Occasione quindi sprecata per fare un ulteriore passo in classifica, in quanto le squadre concorrenti hanno avuto una flessione.
Terza comunque la posizione in classifica dell’undici allenato da mister Veroni, che continua nella sua striscia positiva di risultati. La Cronaca: prima vera azione al ventiduesimo, che parte dai piedi di D’Agapiti per Picilli il quale davanti alla porta difesa da Mascambruno sceglie il piede sbagliato per tirare e conclude lambendo il palo. La palla però non esce e giunge sui piedi di D’Agapiti, ma il suo tiro stavolta viene respinto sulla linea da Zampetti. Al trentacinquesimo arriva il vantaggio rossonero: a crearlo è D’Agapiti, a confezionarlo Picilli che questa volta fa centro. Nell’esultanza eccessiva però l’attaccante veliterno si fa male, e mister Veroni è costretto al cambio, inserendo al suo posto Rainone. Ad apertura di ripresa una protesta vibrante nei confronti del mediocre, per non dire altro, direttore di gara porta D’Agapiti ad essere espulso  facendo rimanere in inferiorità numerica i suoi compagni, costretti a giocare tutta la ripresa in dieci. Al quindicesimo è Rainone a scaldare i guantoni dell’estremo difensore romano che respinge con i pugni un suo tiro che avrebbe meritato sicuramente più fortuna. Al ventinovesimo il Real Velletri ha la ghiotta occasione per raddoppiare, ma Cellucci ben servito da Rainone, davanti al portiere sbaglia un gol già fatto. Gol che avrebbe sicuramente chiuso la gara. Invece al trentaquattresimo Schifalacqua, partito in perfetto fuorigioco, riporta l’equilibrio in campo. Inutili le proteste all’indirizzo dell’arbitro Ignjatovic, a farne le spese è mister Veroni che viene allontanato dalla panchina. Nell’incredulità di tutti, i romani della Garbatella allo scadere dei quarantacinque minuti trovano la rete del vantaggio con Guccini. Il Real Velletri non ci sta, e nei minuti di recupero spinge al massimo trovando la rete dello strameritato pari su calcio di rigore per atterramento di Monti. Francesco Cerci dagli undici metri realizza con successo. Alla ripresa del campionato dopo le festività pasquali al "Giovanni Scavo"  la compagine di Velletri dovrà vedersela con la Virtus Divino Amore, squadra che segue i rossoneri a soli due lunghezze e che ha costretto al pareggio la capolista Airone Ardea. 

T.S. ROMA GARBATELLA: Mascambruno, Corbo (27’st Schifalacqua), Lampazzi, Pioli (20’st Vazzanaluca), Zampetti, Casalino, Guccini, Tiburtini, Offabritis, Colaneri, Bonardi (8’st Vazzana). A Disp.: Tricamo, Terracciano, Giumbini, Latella. All. Barchesi 
FC REAL VELLETRI: Rovitelli, Del Ferraro, Monti, Hassini, Marini, Bologna, Picilli (38’ pt Rainone), Cerci F., D’agapiti, Del Prete (28’st Cellucci), Lisi (14’st Stheinhaus). A Disp.: Nardini, Liberti, Garbujo, Francucci. All. Veroni 
Arbitro: Ignjatovic di Roma 1 
Marcatori: 35’pt Picilli (R), 34’st Schifalacqua (G), 45’st Guccini (G), 48’st rig. Cerci F. (R). 
Espulso: al 2’ st D’Agapiti (R) per proteste, 44’st Schifalacqua (G) per proteste.