menù



Sponsor

venerdì 21 aprile 2017

Lo storico fontanile di Le Corti ripulito da CPI: "Mancano senso civico e attenzione dell'amministrazione"

Nel pomeriggio del 20 aprile i militanti di CasaPound Velletri hanno effettuato un intervento di riqualifica del fontanile delle Corti, ripulendolo dalla sporcizia accumulatasi per anni. 


VELLETRI - "Questa volta, - dichiara alla stampa Paolo Felci, referente di Cpi a Velletri - è proprio il caso di definirla una bonifica più che un'azione di pulizia: sono anni che lo storico fontanile versa nell'abbandono e nel degrado totali.
La richiesta di un nostro intervento è giunta da parte di un residente della zona stanco di prendersi carico della manutenzione, dopo svariate segnalazioni verbali agli uffici di competenza." "Ripulendo l'area - prosegue Felci - è emerso di tutto: erbacce aggrovigliate, spazzatura fuori e dentro le vasche, acque melmose e maleodoranti, senza parlare del ciglio del marciapiede sparito e mai sostituito così come la griglia di protezione al tombino di raccolta delle acque di scolo della fonte.
L'acqua che scorre è potabile da quando furono spesi molti soldi per la depurazione dall'arsenico, ma fermarsi anche solo per bere un bicchiere d'acqua diventa un atto eroico." "Condanniamo innanzitutto la totale mancanza di senso civico di chi imbratta volutamente, ma anche l'amministrazione che, mettendoci un ulteriore carico, si disinteressa completamente di un gioiellino della Velletri che fu. Invitiamo ancora una volta a monitorare più seriamente tutto il territorio e ad avere più rispetto - conclude Felci - per i cittadini che pagano ogni sorta di tassa imposta. È un dovere per chi ci amministra continuare ad essere presenti concretamente fino alla primavera del 2018, quando scadrà il mandato".