domenica 9 aprile 2017

Continua la fuga della Fortitudo di mister Leoni verso l'Elitè: battuto un ottimo Falasche

La compagine veliterna vince soffrendo contro un ottimo Falasche.


di Sergio Andreozzi

ANZIO - Alla fine di una partita maschia e molto combattuta la capolista Fortitudo Velletri riesce a superare un ottimo Falasche e mantenere inalterato il vantaggio nei confronti dell’Unicusano Fondi.
Davvero una bella gara quella vista sul terreno di gioco della compagine anziate con le due squadre che si sono affrontate a viso aperto alla ricerca entrambe della vittoria finale. Fondamentale in questo contesto la rete del vantaggio dei veliterni giunto al decimo del primo tempo grazie ad una buona giocata di Pantoni. Gol che ha scosso i padroni di casa, intenzionati a rendere difficile la vita della capolista. Da questo momento sarà un susseguirsi di ottime giocate dall’una e dall’altra parte con i vari Castro, Di Vito per le Falasche, Limotta e Reali per la Fortitudo a mettersi in luce con azioni pericolose. Ad inizio secondo tempo arrivava la rete del pareggio ad opera proprio di Di Vito che sfruttava un errore dell’estremo difensore castellano per correggere in rete di testa un calcio d’angolo. Nei minuti seguenti saranno ancora i padroni di casa a sfiorare la rete del vantaggio in un paio di occasioni. A questo punto i ragazzi allenati da mister Leoni superavano la fase di crisi e cominciavano a spingere sull’acceleratore colpendo a più ripresa la porta avversaria. Bravissimo l’estremo difensore delle Falasche in almeno tre occasioni, prima su Andreozzi da fuori e poi su Limotta e Ponziani con tiri ravvicinati. E’ il preludio alla rete del tanto sospirato vantaggio per la prima della classe che giungeva a cinque minuti dal termine grazie ad un bel gol di testa del bomber Limotta ben servito da Righini. Con la vittoria ed i tre punti conquistati sul temibile campo delle Falasche la compagine veliterna supera un ulteriore tappa di avvicinamento alla conquista del campionato. Ora pausa di riflessione per la Pasqua e poi di nuovo in campo in casa contro il Racing. Per la Fortitudo sono scesi in campo: Perciballi, Lungarini, Castellano, Reali (Segna), Sorrentino, Celli, Massaccesi (Mancini), Andreozzi, Limotta, Ciampricotti (Righini), Pantoni (Ponziani). 

Panchina: Grossi, Cavola, D’Abruzzi. 
Allenatore: Mirko Leoni