menù



Sponsor

sabato 15 aprile 2017

Codice di autoregolamentazione per la propaganda elettorale - Amministrative 2017


CODICE DI AUTOREGOLAMENTAZIONE PER LA PROPAGANDA ELETTORALE IN OCCASIONE DELLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE DELL’11 GIUGNO 2017 


Ai sensi e per gli effetti dell`art. 7 della L. 22/2/2000 n. 28 così come modificata dalla L.6/11/2003 n. 313, del D.M. 8/4/04 e della delibera n. 80/11/CSP del 29/03/2011 (“Disposizioni per la parità di accesso ai mezzi di informazione, durante le campagne elettorali e referendarie e per la comunicazione politica ed alla delibera n. 24/10 CSP emanata dalla Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni”) dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni si comunica che, in occasione delle prossime ELEZIONI AMMINISTRATIVE DELL’11 GIUGNO 2017 il quotidiano Velletri Life www.velletrilife.com intende diffondere messaggi politici a pagamento.


Le modalità saranno le seguenti:

• Saranno assicurati, oltre al banner, comunicati stampa, annunci di incontri ed eventi elettorali corredati da foto, l'accesso a tutti i candidati, partiti o movimenti politici che ne abbiano fatto richiesta tempestivamente, garantendo agli stessi una pari quantità di spazio in relazione alla disponibilità ed ai limiti posti dalla legge e con tariffe prestabilite. 

• Sono ammessi soltanto i messaggi politici nelle forme indicate dall`articolo 7, comma 2, della L. 22/2/2000 n. 28; 

• Tutte le inserzioni devono recare la dicitura “messaggio politico” e indicare il soggetto politico committente; le tariffe pubblicate non comprendono alcun tipo di sconto e il Pagamento dovrà essere effettuato contestualmente all’accettazione dell’ordine di pubblicazione: in contanti, assegno o con bonifico bancario. Gli importi verranno regolarmente fatturati al Committente.

• Tutte le richieste di informazioni e di prenotazione degli spazi pubblicitari dovranno essere fatte contattando l’indirizzo email: redazionevelletrilife@gmail.com con oggetto: ALL'ATTENZIONE DEL RESPONSABILE MARKETING. 

• In ottemperanza alle norme di legge che vietano di effettuare pubblicità nel giorno antecedente alle elezioni, la pubblicità verrà rimossa prima dell’inizio delle consultazioni nel rispetto del silenzio elettorale. 

• Il committente si assume la responsabilità esclusiva (civile e penale) di quanto affermato e dichiarato nello spazio autogestito sollevando la testata da ogni responsabilità. 

• Il Giornale si riserva la mancata accettazione della proposta di pubblicazione della propaganda elettorale con insindacabile giudizio della Redazione qualora i messaggi elettorali o le pagine autogestite siano considerate dalla Proprietà e dalla Direzione offensive, diffamatorie o fuorilegge. 

• Non saranno accettate inserzioni pubblicitarie elettorali pure e semplici e cioè le pubblicazioni esclusivamente di slogan o positivi o negativi, di foto o disegni, di inviti al voto non accompagnati da adeguata e chiara presentazione politica dei candidati e/o di programmi e/o di linee, ovvero non accompagnati da una critica motivata nei confronti dei competitori. Per tali inserzioni vi è un espresso divieto legislativo. 

• Le richieste di inserzioni elettorali, con gli specifici dettagli relativi alla data di pubblicazione, dovranno pervenire all’indirizzo email redazionevelletrilife@gmail.com con due giorni di anticipo rispetto alla data richiesta per la pubblicazione in modo tale da consentire adeguata pianificazione editoriale. 


In osservanza delle regole di cui alla Legge n. 28 del 28/02/2000 e dei provvedimenti della Autorità della garanzia nelle comunicazioni, il Giornale è tenuto a GARANTIRE LA POSSIBILITÀ DI ACCESSO IN CONDIZIONI DI PARITÀ e l’equa distribuzione degli spazi tra tutti i soggetti interessati che ne abbiano fatto formale richiesta. 

Il Committente dovrà essere identificato e si assume la responsabilità di quanto pubblicato. Possono essere Committenti e firmatari della richiesta di pubblicazione delegati della propaganda, candidati Sindaco o Consigliere, movimenti o partiti politici (in quest’ultimo caso occorre la delega del Candidato Sindaco sostenuto). Il Giornale dovrà rifiutare richieste di propaganda elettorale da parte di Enti della PA.