menù



Sponsor

lunedì 3 aprile 2017

A Velletri celebrata al Polo Espositivo la "Giornata Mondiale della Poesia"

Nell’ambito della mostra di pittura e artigianato curata con dovizia dal Maestro d’Arte Alessandro Filippi presso il Polo espositivo (ex scuola d’arte di via Luigi Novelli) le associazioni culturali veliterne de “la Vigna dei Poeti” e “Il mio libro da leggere”, domenica 26 marzo, alle ore 11, hanno congiuntamente organizzato la Giornata mondiale della Poesia. 

di Marisa Monteferri


VELLETRI - Per ragioni logistiche, questa giornata che cade il 21 marzo è stata sostata al 26 onde si andasse a sovrapporre con altri eventi culturali cittadini e la scelta è stata premiata da una buona affluenza di pubblico che si è recata sul luogo dell’incontro per ascoltare una panoramica di liriche dai 5 continenti e, infine, poesie dell’associazione della Vigna dei Poeti.
Tra un intervallo e l’altro si è esibito il magnifico duo jazzistico composto da Gilda Fabiano e Francesco Federico, che hanno eseguito brani jazz da loro stessi composti. Il lavoro di scelta e motivazione delle liriche dei cinque continenti è stato fatto da Alberto Pucciarelli e Maria Luisa Melo, della Vigna dei Poeti, e da Pasquale Larotonda del’associazione “Il mio libro da leggere”; Pasquale Larotonda ha inoltre coordinato gli artisti intervenuti e dei dettagli tecnici che l’evento richiedeva. L’evento è stato suddiviso in due parti; la prima dedicata alle poesie di autori stranieri; Alberto Pucciarelli, coadiuvando Larotonda, ha fornito di ognuno un cenno storico biografico dell’autore e del contesto globale dove egli aveva vissuto e che lo aveva ispirato per una tale poesia. A seguire,la presidente dell’associazione culturale “La Vigna dei Poeti” ha presentato il primo blocco dei suoi associati per una selezione di poesie di casa nostra. Dopo l’intermezzo musicale di Gilda e Francesco è stato letto il secondo gruppo di poesie internazionali, con relativa nota biografica curata sempre da Alberto Pucciarelli mentre le altre letture sono state eseguite, come per la prima parte, da i lettori de “Il mio libro da leggere” di Pasquale Larotonda. Ancora un secondo gruppo di poesie de “La Vigna dei Poeti” per concludere l’evento. Una mattinata domenicale di poesia all’insegna di una bella giornata primaverile, che ha incontrato il gusto e il gradimento del pubblico e che probabilmente verrò ripetuta quanto prima per dare alle persone che amano questo genere artistico la possibilità di fruirne amabilmente.