giovedì 16 marzo 2017

Ventitré anni di camelie, Velletri pronta a celebrare il suo fiore l'1-2 aprile 2017

L’edizione 2017 della Festa delle Camelie si svolgerà nei giorni 1° e 2 aprile, con un programma ricco che proseguirà con eventi collaterali fino all’8 aprile. 

di Valentina Leone


VELLETRI - Per il ventitreesimo anno di seguito Velletri ospiterà nelle giornate di sabato 1 e domenica 2 aprile una manifestazione in omaggio al suo fiore, per la diffusione del quale è stata insignita del nome di “Città delle camelie”.
Il fiore di origine giapponese, usato anticamente nelle cerimonie del tè con una funzione decorativa, fu introdotto a Velletri alla fine dell’Ottocento nel cimitero monumentale e si è particolarmente acclimatato nel territorio circostante, adornando con i suoi colori cangianti giardini privati e pubblici di cui il massimo esempio è il “Giardino delle camelie”, tra piazza Garibaldi e l’inizio del Corso (Piazza Martiri di Pratolungo), ospitante circa venticinque varietà diverse. Le celebrazioni avranno inizio il 1° aprile a Piazza Cairoli, ore 11. 30, con l’apertura della mostra-mercato, curata da produttori di camelie locali, che comporrà insieme l’aspetto commerciale a una esposizione di piante di differenti qualità e colorazioni nelle piazze e nelle strade principali della città. Sempre da piazza Cairoli partiranno dalle ore 14, con l’ultima corsa alle 17. 30, le navette gratuite per consentire le visite guidate in alcuni dei giardini di camelie privati; mentre il piazzale sarà animato da spettacoli musicali, di danza, di attività sportive e dall’esibizione di gruppi folcloristici a partire dalle 16.
Sabato la Galleria Ginnetti ospiterà, dalla mattinata, una esposizione dei vini delle cantine veliterne, con la possibilità di degustazioni anche di prodotti alimentari locali che saranno sfondo ideale per i laboratori culinari creativi pensati per bambini e adulti. Proprio le 11. 30 sarà l’orario in cui, in diverse parti della città avranno luogo molteplici iniziative: in via Ettore Gabrielli la mostra pittorica “La Via Margutta di Velletri”; presso il Polo Espositivo “Juana Romani” l’apertura del “Museo del vino”; da Corso della Repubblica l’esposizione di stand floreali, enogastronomici degli Istituti scolastici di Velletri, delle Associazioni sportive e delle ONLUS fino a piazza Mazzini, dove avranno sede una mostra di pittura e artigianato artistico con laboratori interattivi a cielo aperto e dalle 16 alcuni spettacoli e, infine, a Porta Napoletana l’inaugurazione di una mostra pittorica e la degustazione con illustrazione dei prodotti tipici. Nel pomeriggio, alle ore 14, la sede dell’I. I. S. S. “C. Battisti” ospiterà la mostra di camelie e manufatti artistici degli studenti dell’istituto, segnando l’attiva partecipazione delle scuole veliterne di tutti i gradi alla manifestazione. La serata di sabato si chiuderà alle 20, orario di inizio dello spettacolo musicale di professionisti che si esibiranno al Teatro Artemisio “Gian Maria Volontè”.
La giornata di domenica 2 aprile si aprirà a Piazza Caduti sul Lavoro, ore 8, con la mostra- mercato dell’artigianato e del moderniato e seguiranno dalle 9 le attività, le esposizioni e le degustazioni già attive nel sabato con l’arricchimento del convegno “Percorsi turistici ed enogastronomici” che si terrà alle 11 presso l’Istituto “C. Battisti” e degli spettacoli teatrali, musicali e di danza degli Istituti Comprensivi che avranno luogo nel Teatro Artemisio dalle 17, chiusi dallo spettacolo teatrale di attori professionisti alle 20, con una prosecuzione delle esibizioni il giorno 7 o 8 aprile nel quale ci sarà anche la premiazione del concorso grafico per gli Istituti Comprensivi “Velletri, città della camelia”, decisa in seguito all’esposizione degli studenti a Villa Bernabei da sabato 1 a sabato 7 aprile. Nell’ottica di un coinvolgimento totale della cittadinanza a condurre le visite gratuite presso i giardini, vivai e le cantine saranno presenti in qualità di guide gli studenti delle sezioni Turistico e Agrario del “C. Battisti” e saranno istituiti una serie di corsi per illustrare le modalità di coltivazione della pianta di camelia da parte dei docenti e degli studenti del medesimo istituto.
Nel programma anche la valorizzazione delle risorse storiche, artistiche, archeologiche, da affiancare a quelle vivaistiche, di Velletri con l’apertura nei due giorni della manifestazione del Circuito Museale Cittadino e del Museo Diocesano a prezzo ridotto e le visite guidate (orario 9-13 e 15-19), gestite dal Gav (Gruppo archeologico veliterno) nel Complesso Monumentale del Carmine “Casa delle Culture e della Musica” e l’Area Archeologica delle “Stimmate”. Seguiranno nei prossimi giorni ulteriori approfondimenti di una programmazione che in nuce mostra la volontà di far convergere con eventi diffusi sull’intera area cittadina le poliedriche vocazioni del territorio velitern
o.

A BREVE LA NOSTRA REDAZIONE PUBBLICHERA' IL PROGRAMMA UFFICIALE COMPLETO DELLA MANIFESTAZIONE