lunedì 20 marzo 2017

Una festa dell'arte per i 140 anni dell'Istituto "Juana Romani": inaugurata la Triennale "De Rossi"

Sabato mattina, il monumentale portone di Via Luigi Novelli si è aperto nuovamente sulla Mostra Triennale d’Arte e Artigianato “Marcello De Rossi”.

di Alessandro Filippi


VELLETRI - E' la nona edizione della prestigiosa manifestazione istituita 70 anni orsono nel 1947 proprio da Marcello De Rossi come la vetrina della produzione della scuola di cui fu nominato Direttore nel 1944.
Prima a cadenza biennale e poi triennale fino al 1970, ha portato a Velletri i più importanti nomi della politica e della cultura di quegli anni. Nel 2014 la mostra dopo 44 anni dall’ultima edizione curata da Marcello De Rossi è stata riproposta aperta agli ex Istituti d’Arte, oggi licei artistici del territorio. L’edizione del 2017 la nona è stata il frutto di un duro lavoro di squadra che ha portato ad un risultato ottimale. A tagliare il nastro l’architetto Carla De Rossi, figlia del mai dimenticato preside. Presenti in rappresentanza dell’amministrazione comunale l’Assessore Orlando Pocci con le consigliere Romina Trenta, Sabina Ponzo e Carla Caprio. Per le associazioni di categoria intervento di Mauro Leoni, presidente della Confesercenti nonché ex allievo della Juana Romani. Gli interventi inaugurali hanno sancito l’importanza della manifestazione e la necessità del suo recupero per una migliore valorizzazione del territorio.
Importante la collaborazione dell’amministrazione comunale di Marino che ha concesso in prestito temporaneo il busto in bronzo di Giacomo Carissimi, commissionato dall’amministrazione del Sindaco Onorati all’Istituto Statale d’Arte Paolo Mercuri e realizzato dai ragazzi diretti da Stefano Piali. Nove i licei artistici presenti: il Mercuri di Marino, l’Enzo Rossi di Roma, il Midossi di Civitacastellana, il Righi di Cassino ,il Guglielmotti di Civitavecchia, il Colacchicchi di Anagni, le sedi distaccate del Mercuri a Ciampino del Midossi a Vignanello del Rossi a Cave e nella Casa Circondariale di Rebbia. Velletri oltre alla produzione del Liceo Juana Romani è presente con i lavori dei ragazzi della Scuola Media Marcello De Rossi. Nella sezione artisti nomi di caratura internazionale: Lino Tardia – Nino La barbera – Paolo Veneziani – Leonardo De Magistris – Novella Parigini – Mino Maccari – Ugo Nespolo – Mario Schifano – Pericle Fazzini – Giulio Aristide Sartorio. Una sezione della mostra è stata dedicata agli insegnanti ed ex presidi che hanno portato la Juana Romani ad essere una eccellenza a livello nazionale, ovvero Livio Rondoni, Giovanni Pennacchietti, Santolo Maffettone, Luigi Gheno, Paolo Romani, Giuseppe De Rossi, Giorgio Giacinto Corona, Marcello Zampini, Marcello De Rossi, Giglio Pertriacci, Valerio De Angelis, Gino Nanni, Enzo Maone, Roberto Guidi.
Un modo per sentirli ancora vicini. Ospite d’onore della manifestazione è il maestro Paolo Veneziani con una personale in esclusiva per la città di Velletri. Il pomeriggio della giornata inaugurale Ugo Onorati ha illustrato ai presenti la figura di Giacomo Carissimi aprendo uno spaccato sulla personalità di questo compositore barocco famoso in tutta Europa. Sabato 25 alle ore 17.00 sarà intitolata a Giovanni ed Alfonso Omiccioli una sala al primo piano del Polo Espositivo alla presenza della famiglia, mentre l’8 Aprile sarà di nuovo Ugo Onorati a parlare di un altro personaggio che al territorio ha dato molto: Zaccaria Negroni, senatore eletto nel Collegio di Velletri. Vi aspettiamo per venire ad immergervi in questo viaggio d’arte e artigianato in 24 sale espositive con 552 opere esposte.