menù



Sponsor

venerdì 24 marzo 2017

Scala comunale di Villa Ginnetti, i 5 stelle: "C'è da arrovellarsi il cervello..."

Chi conosce la villa comunale di Velletri sa che ha ben tre ingressi, due su Viale Bruno Buozzi ed uno su Via Madre Teresa di Calcutta. 

Comunicato stampa Movimento Cinque Stelle

VELLETRI - Da mesi i cittadini si stanno chiedendo come mai il Sindaco abbia deciso di collocare una scala che collega la terrazza della Galleria Ginnetti per accedere direttamente nella villa, aggiungendo un terzo ingresso pedonale distante ben 43 metri da quello già esistente.
C’è davvero da arrovellarsi il cervello, ci sono decine di matematici, filosofi ed ingegneri che stanno studiando senza giungere a conclusione, la motivazione di questa opera (tra l’altro di discutibile bellezza ed inserimento architettonico). L’opera, che paghiamo noi cittadini, ha ovviamente un costo, che si aggira sui 35.000 euro. In una situazione in cui si stanno facendo i salti mortali per far quadrare il bilancio comunale, spendere 35.000 euro per risparmiare 25 metri a piedi davvero grida vendetta. Sarebbe stato diverso se avesse avuto come motivo il superamento delle barriere architettoniche per consentire l’accesso alla villa da Piazza Cairoli alle persone anziane e disabili senza dover fare il giro stradale lungo e pericoloso.
Invece no! Si fa una scala del tutto inutile! Abbiamo chiesto un preventivo ad una delle più importanti case costruttrici di ascensori per un collegamento con un elevatore dal piano di Piazza Cairoli alla villa, il prezzo (a grandi linee ovviamente) è di 50.000 euro per un ascensore e 31.000 euro per una piattaforma elevatrice. Capite da voi che installando una piattaforma avremo speso soldi utili dando un servizio ai cittadini, mentre ci troviamo un inutile ed evitabile spesa di denaro pubblico.