menù



Sponsor

martedì 21 marzo 2017

Real Velletri fermato in casa allo scadere dal Lavinio Campoverde, non basta Picilli

Il pareggio beffa, arrivato al quarantunesimo, ha fatto perdere al Real Velletri una grande occasione per ritornare da sola in vetta alla classifica. 

di Rosario Castiglione


VELLETRI - La giornata non è stata una delle più felici per l’undici di mister Veroni, che non ha nulla da rimproverare ai suoi ragazzi in quanto hanno dato il massimo sul campo e solo la dea bendata non li ha assistiti nonostante cuore e grinta.
Tutto ciò di fronte una squadra scorbutica ma anche tecnicamente valida e non è un caso che stia nei quartieri alti della classifica. Stavolta bisogna anche dire che i rossoneri non si sono fatti intimorire dall’avversario, anzi lo hanno costretto a giocare con i nervi tesi, e un arbitraggio non impeccabile spesso ha dato l'idea di non tenere in pugno la gara, soprattutto all’inizio delle ostilità. Solo alla fine il direttore di gara si è fatto rispettare, spedendo giustamente anzitempo ben due giocatori del Lavinio Campoverde sotto la doccia. La Cronaca: la gara stenta a decollare, si gioca soprattutto a centrocampo con i portieri quasi inoperosi. Al ventiduesimo la prima azione: sugli sviluppi di un calcio di punizione gli ospiti costringono Rovitelli alla deviazione in angolo. Al trentacinquesimo Real Velletri vicino al vantaggio. Stheinhaus opera un cross teso e forte che attraversa tutta l’area avversaria e arriva sul secondo palo, Marini non riesce nella deviazione a rete. Ma il gol dell'1-0 arriva cinque minuti dopo con Picilli che dal limite fa partire una rasoiata che si infila alla destra del pur bravo Papagna. Nella ripresa e precisamente al quarto la ghiotta occasione per raddoppiare. Ancora Stheinhaus in contropiede tutto solo si presenta davanti a Papagna, lo salta in uscita ma la sfera sulla linea di porta viene spazzata via da un difensore. La gara scivola via con il totale controllo dei rossoneri, che al ventisettesimo ottengono pure la superiorità numerica per l’espulsione di Musilli per un brutto fallo da tergo nei confronti di Picilli. Di seguito al trentacinquesimo per un fallo di reazione anche Sandi prende la via degli spogliatoi. La doppia superiorità numerica sembra avvantaggiare i veliterni e difatti al trentottesimo viene annullato un bellissimo gol a D’Agapiti, ma nessuno dalla tribuna ha capito il perché. Al quarantunesimo arriva la doccia scozzese. Calcio di punizione dal limite di Santin che con un po' di fortuna trova la deviazione della barriera che mette fuori causa Rovitelli. Il Real Velletri cerca nei minuti finali di riportarsi in vantaggio ed al quarantanovesimo per poco non centra l’obiettivo, ma il gran colpo di testa di Marini viene parato da un altrettanto bravo Papagna che salva la sua squadra da una sconfitta che forse avrebbe meritato. Domenica trasferta insidiosa contro il Città di Pomezia, ma la squadra di mister Veroni è decisa e carica per fare risultato positivo. 


FC Real Velletri: Rovitelli, Del Ferraro, Monti, Hassini, Marini, Bologna, Picilli (32’st Garbujo), Cerci F., Stheinhaus, Del Prete (36’st D’Agapiti), Lisi.
Panchina: Colanera, Cipriano, Rainone, Cellucci, Cerci S. 
Allenatore: Veroni 
Lavinio Campoverde: Papagna, Venturini, Giancana, Petrone (32’st Ranieri), Sandi, Fratticci, Razza (41’pt Maialetti), Spychalski, Santin, Grammatico (12’st Frezzotti) Musilli. 
Panchina: Pasquino, Gallotti, Tulli, Rubino. 
Allenatore: Antonelli 
Arbitro: Sig. Cenci di Cassino 
Marcatori: 40’ pt Picilli (R), 41’ st Santin (L) 
Espulsi: al 27’st Musilli (L) par fallo da tergo, al 35’st Sandi (L) per fallo di reazione.