Sponsor

Le migliori attività commerciali e non solo di Velletri e dintorni:

mercoledì 8 febbraio 2017

Tutto esaurito al Teatro di Terra per “Storie dell’altro mondo”

Sabato 4 e Domenica 5 Febbraio, presso il Teatro di Terra, è andato in scena “Storie dell’altro mondo” un’opera teatrale,divisa in 4 atti unici narrativamente legati tra loro, interamente scritta e diretta dal regista e drammaturgo Lorenzo Canarutto.
 
di Giorgia Rossetti
 
VELLETRI - I quattro atti messi in scena, intitolati rispettivamente “Venere”, “Teatro Vivo”, “Farfalla” e “Lancia Bianca”, attraverso storie semplici e per mezzo di una spiccata ironia, hanno saputo parlare in maniera originale e avvincente di temi fondamentali e di problematiche ostiche presenti nella società attuale. Si è sviluppata la tematica dell’amore e della passione, del ricordo, dell’insufficiente attenzione che oggi si riserva alla cultura italiana, della corruzione in ambito sociale, universitario e professionale e quindi dell’assenza di meritocrazia che dilaga nel nostro Paese, ma anche delle proprie ossessioni, dei nostri sogni, delle aspettative che gli altri hanno di noi, della pazienza e della perseveranza. Senza nemmeno che il pubblico se ne accorgesse, Lorenzo Canarutto, ha saputo mettere abilmente in scena gran parte della vita di un uomo contemporaneo. Il tutto è stato reso ancora più suggestivo e coinvolgente grazie all’impiego di una rielaborazione in via sperimentale della tecnica teatrale delle ombre, proveniente dal Sud Asia.
Le ombre abilmente proiettate sulla parete scenica, volevano rappresentare, con ogni probabilità, quelle che ognuno di noi tiene nascoste nella propria mente e, nel caso specifico, quelle del nostro regista, che si è dimostrato, ancora una volta, un’eccellenza. Lo spettacolo è stato seguito con partecipazione ed interesse da tutto il numerosissimo pubblico accorso. Il merito oltre che a Lorenzo Canarutto va a tutti gli artisti che si sono esibiti in maniera formidabile. Un ringraziamento per la buona riuscita del lavoro va fatto anche agli amici del Dopolavoro Ferroviario, al centro benessere “Belli come il Sole” che nella persona di Valentina Menta ha provveduto al trucco di scena, alla costumista, Azzurra Felici e a Luigi Onorato, Direttore Artistico del Teatro di Terra. Dopo la perfetta riuscita di “Storie dell’altro Mondo” non possiamo che attendere con ansia il prossimo progetto.