Sponsor

Le migliori attività commerciali e non solo di Velletri e dintorni:




martedì 28 febbraio 2017

L’Associazione Culturale Memoria ‘900 dà il via alla Campagna di Tesseramento 2017

Riempire il Teatro Artemisio per ricordare Luigi Tenco attraverso le sue canzoni e con due ospiti di eccezione. 

È stata questa la prima missione dell’anno per l’Associazione Culturale Memoria ‘900, realtà consolidata sul territorio di Velletri, che si è cimentata in una scommessa ambiziosa e affascinante. 
In realtà non è più una sorpresa vedere un grande afflusso di pubblico ad iniziative di questo calibro, e lo confermano le oltre quattrocento persone che hanno affollato lo storico teatro veliterno per ascoltare Tenco, Nocenzi, Saitto e i musicisti. Incassato il grande successo, impreziosito anche dalla citazione dell’evento nel TG3 Regionale di sabato 18 febbraio, è tempo di programmazione per l’Associazione. Per l’anno 2017 la Campagna di Tesseramento, lanciata proprio con Io sono uno, prevede una quota di 15 euro per gli adulti e di 10 euro per i giovani sotto i 30 anni. Per tesserarsi sono previsti degli orari settimanali, a partire dal primo marzo, presso la sede Unicoop Tirreno di Corso della Repubblica, 406 a due passi da Piazza Mazzini, e cioè il venerdì dalle 16,30 alle 18,30 e il sabato dalle 10,00 alle 12,00. Nella speranza che la qualità delle iniziative proposte avvicini sempre più gente all’Associazione, i progetti di ricerca e produzione non si fermano. Nell’ordine, i vari gruppi di lavoro hanno già in cantiere quattro progetti da portare a termine entro dicembre. Si tratta di un evento dedicato a Giorgio Bassani, che si lega al centenario appena trascorso della nascita del grande scrittore e poeta ferrarese, con la presenza della figlia, professoressa Paola Bassani, docente e storica dell’arte. Continua l’indagine nell’ambito del cinema, per un progetto che vuole riscoprire volti noti e meno noti del grande e piccolo schermo legati a Velletri: la città, che ha ospitato Tognazzi, Gassman, Volonté, e così via continua ad essere un punto di riferimento per attori e registi attualmente all’opera. Nel quarantesimo anno della morte del giornalista, scrittore e commediografo Achille Campanile, poi, è in piedi un progetto – che dovrebbe includere sia una parte teatrale che una parte prettamente legata agli studi - per riscoprire la figura di un uomo passato alla storia per il suo umorismo vivace e per la sua acuta ironia. Ultimo, ma non certo per importanza, è un progetto di stampo storico che prevede un’iniziativa su Antonio Gramsci. Non mancheranno, oltre a quelli citati, altri eventi di carattere culturale come presentazioni di libri, collaborazioni con altre associazioni, co-organizzazioni e così via. Cinema, letteratura, arte, storia: tutte le arti e tutte le forme della cultura del Novecento non passano inosservate all’Associazione, che spera di acquisire più iscritti per poter aumentare la propria forza, peraltro già dimostrata con il sold out del Teatro Artemisio in occasione dell’omaggio a Tenco.