lunedì 27 febbraio 2017

F&D Fortitudo Domus Pinsa a valanga. Finisce 18-2 contro il malcapitato Volturno

La capolista impiega un tempo di gioco per far capire che la giornata non sarà delle migliori per le malcapitate ragazze del Volturno. 


VELLETRI - Il 4-0 maturato a fine quarto con doppietta di Clementi, e le reti di Sathitanon e Zenobi, mettono subito in chiaro che a Velletri non si passa e che la regina attuale del girone SUD non farà sconti.
La partita è quindi pura accademia per le ragazze di Di Zazzo che finiscono per sommergere di reti la ex di giornata a difesa dei pali gialloverdi Gemma Mastrantoni a cui, per altro, non si può dare nessuna colpa per le tante reti subite, visto che la maggior parte delle stesse sono venute in contropiede, contravvenendo ai tanti detrattori della vasca amica della F&D, i quali lamentano il fatto che nella piscina del Tortuga sia difficile andare in controfuga. La cronaca della gara è tutta raccolta in queste poche righe. Le padroni di casa in grande spolvero e sempre pronte a colpire in tutte le occasioni possibili e il Volturno all’arma bianca a cercare di limitare i danni. Squadra ospite che ha forse deluso le attese non scendendo praticamente mai in acqua e prestando sempre e comunque il fianco alla forte compagine gialloblù. A contenere lo strapotere del sette di Di Zazzo non sarebbe bastata neanche la migliore Starace fattasi scioccamente espellere a metà del secondo quarto dall’impeccabile Nicolai per una banale e ingiustificata protesta, quando Mordacchini le aveva soffiato correttamente e beffardamente la palla delle mani. In definitiva una giornata di pura serenità e spensieratezza per il sempre folto pubblico del setterosa di casa che ha affinato le armi per prepararsi ai due prossimi incontri al vertice che porteranno quasi alla chiusura del girone d’andata – mancherà poi solo la sfida casalinga con La Guinnes Catania - :“Nelle prossime due partite misureremo definitivamente il nostro valore. Ci aspettano due durissime trasferte, prima a Roma con il 3T e poi a Siracusa contro l’Ortigia, attuale terza forza del campionato”, spiega il presidente Francesco Perillo a fine gara. “Sono orgoglioso e stra-soddisfatto del cammino della squadra fino a questo momento. E’ un cammino che è andato oltre le più rosee aspettative. Ora è arrivato davvero il momento di capire veramente cosa siamo e quanto siamo, e le prossime due gare sicuramente daranno una risposta a queste domande. Il 3T, nonostante i tanti proclami di inizio stagione e l’obiettivo dichiarato dei play-off, non è partito bene ma sta risalendo pian piano la classifica e, sicuramente, vorrà rispondere “presente”; non da meno sarà la trasferta successiva di Siracusa. L’Ortigia è forse un po’ come noi la sorpresa del girone, ma i punti sono quelli che contano e se anche loro sono lassù vuol dire che hanno dei valori importanti. Noi siamo in un momento di forma strepitoso. Oggi ho visto giocare le ragazze in maniera perfetta. Oltre la tecnica e la tattica ciò che più mi colpisce è la serenità con la quale fanno e interpretano ciò che Danilo chiede. Credo quindi che vedremo due partite bellissime dove sicuramente diremo la nostra anche forti del fatto di dover difendere con i denti il nostro attuale primato. Comunque vada, però, quello che arriverà dal campo lo accetteremo sempre a testa alta”. La stessa testa alta che ha spinto la thailandese Sathitanon a realizzare ben 6 reti nella gara di domenica che le hanno consentito di superare il provvisorio capocannoniere del girone Sud, proprio la Starace espulsa quest’oggi e rimasta a secco di reti, e mettersi a ridosso della Altamura (Vela Ancona) che conduce questa speciale classifica con 21 goal all’attivo dopo 6 giornate di gara. Per Ploy è stata quindi una sfida nella sfida, ampiamente vinta, e che ha confermato ancora una volta il valore di un atleta che sta dando davvero tanto al team F&D.