Sponsor

Le migliori attività commerciali e non solo di Velletri e dintorni:




lunedì 6 febbraio 2017

Al via la rottamazione delle ingiunzioni notificate dalla Velletri Servizi spa, la comunicazione dall'assessore Ciarcia

Come anticipato nei giorni scorsi, il Consiglio comunale, su proposta dell’Assessorato alle Finanze, ha approvato il regolamento per la definizione agevolata delle entrate comunali riscosse mediante ingiunzione fiscale. 

di Marilena Ciarcia


VELLETRI - Così come è possibile “rottamare” le cartelle di Equitalia, sarà possibile definire i debiti per i tributi comunali, richiesti dalla Velletri Servizi spa mediante ingiunzioni fiscali notificate dal 1^ gennaio 2000 al 31 dicembre 2016, pagando unicamente il tributo, maggiorato di interessi e di spese di riscossione e notifica ed abbattendo completamente le sanzioni amministrative.
Per ottenere tale agevolazione sarà indispensabile presentare apposita istanza entro il 2 maggio 2017 direttamente allo sportello della Velletri Servizi spa o inviandola all’indirizzo Pec velletriservizi@legalmail.it. Il modello è disponibile sul sito del Comune di Velletri e su quello della Velletri Servizi spa. L’istanza deve contenere la manifestazione della volontà di avvalersi della definizione agevolata, tutti i dati identificativi del debitore che presenta l’istanza, i dati identificativi del provvedimento di ingiunzione e l’eventuale richiesta di rateizzazione. Si può infatti chiedere di effettuare il pagamento in un’unica soluzione (30/06/2017) oppure tramite pagamento dilazionato in due, tre o quattro rate di pari importo (30/06/2017-31/10/2017-31/03/2017-30/06/2018). Per importi superiori a 2.000,00 euro è possibile anche una dilazione in cinque rate con ultima scadenza il 30/09/2018. Nell’istanza il debitore dovrà assumere anche l’impegno a rinunciare ad eventuali giudizi pendenti. Una volta presentata l’istanza la Velletri Servizi spa dovrà trasmettere al debitore apposita comunicazione entro il 31/05/2017 dove indicherà le somme dovute e le rate accordate. E’ possibile la definizione agevolata anche per i debitori che hanno già pagato parzialmente, anche a seguito di provvedimenti di dilazione emessi dalla Velletri Servizi spa, purchè siano in regole con i le rate al 31 dicembre 2016. A seguito della presentazione dell’istanza sono sospesi i termini di prescrizione e di decadenza per il recupero delle somme oggetto di tale istanza. Con tale istituto si permette ai contribuenti di sanare le proprie pendenze per i tributi locali (Tarsu, Ici, Imu, Icp e Tosap) abbattendo completamente le sanzioni e con un notevole risparmio pari a circa il 25% del dovuto.