menù



Sponsor

lunedì 23 gennaio 2017

Un evento Empty a Palazzo Chigi con l'Associazione Culturale Click! di Velletri

Il primo evento empty fu realizzato nel 2013 al MET di New York dopo l’orario di chiusura del museo e fu subito un successo mondiale tanto da divenire una moda o meglio ancora un movimento. Ma cos'è un evento empty? 


ARICCIA - Luoghi che di solito sono affollati per un breve periodo di tempo e quando non c’è nessuno o poche persone vengono prese d’assalto da fotografi che poi condividono i loro scatti sui social network a scopo divulgativo e conoscitivo.
In questo modo si possono ammirare luoghi sconosciuti o luoghi conosciuti con gli occhi di chi ha la capacità di osservare attraverso un obiettivo. Sabato scorso uno di questi eventi è stato realizzato ad Ariccia presso Palazzo Chigi prima dell’apertura al pubblico. Una collaborazione tra l’associazione culturale Click! Di Velletri e gli Amici di Palazzo Chigi ha portato 14 fotografi nelle stanze del cardinale e del piano nobile.
Le due associazioni si sono coordinate per ottenere uno scopo di conoscenza dei beni del territorio dei Castelli Romani da parte dei fruitori dei vari social network attraverso i vari scatti condivisi su instagram e facebook. “É stato un vero piacere vedere tanti associati, appassionati di fotografia immergersi nel silenzio delle stanze nobili e osservare ogni piccolo dettaglio”. Paolo Pace, presidente dell’associazione Click! É veramente contento della riuscita dell’evento. Chi usa una macchina fotografica ha qualcosa in più di chi guarda e basta. Un fotografo ha pazienza e non si pone mai sullo stesso piano dell’oggetto osservato. Gli gira intorno, si abbassa, alza lo sguardo fino a quando l’inquadratura non lo soddisfa a pieno. Il famoso colpo d’occhio. “Con questa prima esperienza speriamo di risvegliare la voglia di fotografare e curiosare in giro per i Castelli Romani di molte persone”. Prosegue un associato di Click! “Il nostro territorio offre spunti fotografici meravigliosi, basta saperli cogliere attraverso un obiettivo.
Un ringraziamento va ai ragazzi di Palazzo Chigi che ci hanno agevolato per ottenere delle foto come volevamo, sono stati eccezionali.” Anche per i volontari dell’associazione Amici di Palazzo Chigi è stata una bella esperienza: “questo è stato il primo evento di questo genere all’interno del palazzo, ci è piaciuto poter far conoscere ad un’altra associazione le realtà del nostro Museo e di noi volontari. Confidiamo che un evento di questo tipo porti a Palazzo Chigi e alla nostra Associazione un ritorno di immagine, in termini di visibilità su internet in generale e sui social network, in particolare”. Il portavoce dei volontari prosegue: “Ciò soprattutto in vista della nostra volontà di avvicinare al nostro museo anche un’utenza compresa fra i 18 e i 35 anni. Siamo disponibili a ripetere l’evento anche a Palazzo Sforza Cesarini dove siamo attivi e saremo lieti di aprire le porte anche di quest’altro affascinante sito dei Castelli Romani”. Le foto dell’evento probabilmente diverranno una mostra fotografica e intanto molti scatti si possono ammirare su facebook tramite l’hashtag #visitchigi, sulla pagina dell’associazione Click! Paolopacephoto e su quella degli Amici di Palazzo Chigi e su instagram seguendo sempre l’hashtag #visitchigi.