menù



Sponsor

mercoledì 11 gennaio 2017

Riceviamo e pubblichiamo: "Noi, ex soci del GAV, diamo le dimissioni e ci stacchiamo"

Riceviamo e pubblichiamo una lettera, firmata da alcuni ex soci del G.A.V., Gruppo Archeologico Veliterno, i quali in risposta al comunicato stampa sul nuovo organigramma dell'associazione veliterna hanno voluto comunicare le loro dimissioni a partire dall'ex direttrice Giovanna Adorni.

VELLETRI - Il comunicato recita quanto segue: "Le vicende accadute dopo il Consiglio Direttivo del 10 Ottobre 2016 hanno fatto emergere un insanabile contrasto tra il Consiglio Direttivo del G.A.V. ed alcuni soci, stanchi da tempo dell’atteggiamento ostile ed arrogante mostrato dai componenti del Consiglio Direttivo nei confronti del Direttore, pur democraticamente eletto nelle elezioni di febbraio scorso, e preoccupati per iniziative non condivise perché ritenute illegittime, hanno deciso di staccarsi.

Sono state inutili le richieste di chiarimento su quanto deciso dal Consiglio Direttivo e gli inviti a tornare sulle decisioni prese. Il clima così ostile ad ogni spiegazione e ad ogni ragionamento pacato ha fatto naufragare perfino l’invito fatto, nella riunione mensile di novembre, da Rosanna Carosi e da Enrico Strini, socio fondatore del G.A.V. nel 1998, ad una pacificazione che consentisse il superamento delle divergenze.
Lettera di dimissioni

Questo ha portato alle dimissioni del Direttore stesso, signora Giovanna Adorni, di alcuni soci storici, come l’avvocato Renato Mammucari e Maura Dani, e successivamente al recesso della dottoressa Roberta Petrilli, archeologa di riferimento del Gruppo, di Vincenzo Ciccotti e Graziella Grosso, di Pina Dorigo e Tina Sorci e di molti altri, come Rosanna Carosi, Giuseppe Petrilli, Maria Rosaria Giammarino, Marina Maggiore, Enza Melucci, Paola Straffi, Daniela Carosi che, pur iscritti in tempi più recenti, avevano prestato, entrando nelle Commissioni, la loro opera per dare al G.A.V. una maggiore visibilità e migliore organizzazione. E’ stato necessario ricorrere all’arbitrato del dottor Gazzetti, Presidente dei Gruppi Archeologici d’Italia, che ha fatto decadere tutte le cariche ed indetto nuove elezioni per il 16 dicembre, ma ormai molti soci avevano maturato la chiara volontà di non rimanere in un Gruppo in cui non ci si sentisse più a proprio agio e non fosse più possibile collaborare con serenità. Per questo più della metà dei soci non hanno partecipato alle elezioni e dal prossimo anno non rinnoveranno l’iscrizione al Gruppo Archeologico Veliterno, ponendo fine ad una collaborazione che era stata proficua ed utile . Di questo si darà comunicazione, naturalmente, anche al Sindaco del Comune di Velletri ed alla dottoressa Prosperi, che col G.A.V. hanno stipulato la Convenzione per l’apertura del Sito Archeologico delle SS. Stimmate e della Casa delle Culture".

Firmato: i soci dimissionari del GAV