Sponsor

Le migliori attività commerciali e non solo di Velletri e dintorni:




lunedì 21 novembre 2016

Il Toukon da Velletri alla competizione internazionale "Venice Cup"

4-6 novembre. In scena a Caorle, la 25° edizione della “ Venice Cup”, una delle più rappresentative competizioni di livello internazionale di karate, sia kata che kumite.


CAORLE - Circa 2000 atleti partecipanti venuti da ogni parte, molti dei quali atleti delle diverse nazionali per un evento che si svolge da sempre in due palazzetti dello sport confinanti nei quali vengono allestiti ben 13 tatami monitorati da telecamere che mandano in onda su di un apposito canale Youtube tutta la manifestazione.

Il Toukon capitanato dal maestro Nicosanti ha preso parte alla celebre manifestazione anche quest’anno con un’autorevole rappresentativa della società. Una trasferta impegnativa che ha visto riconfermarsi l’atleta Francesco Leoni che ha conquistato l’oro nella sua categoria di peso. Full di podi per Noemi Nicosanti che ha conquistato l’oro nella prestazione a squadre nel team con le atlete compagne delle Fiamme Oro, medaglia di bronzo nel kata Juniores ed un prestigioso bronzo nel kata categoria seniores. Prestazioni di elevato livello anche per gli altri partecipanti, che vedono sfumare il podio nelle diverse situazioni per alcune disattenzioni ed a motivo della forte emotività che ha preso il sopravvento: Gabriele De Angelis e Cecchetti Matteo, Matteo Capri e Lorenzo De Angelis, Anusca Paolo che si è cimentato nelle due specialità- kata e kumite. Soddisfatto il Maestro Nicosanti per la crescita personale e sportiva degli atleti consapevole che il lavoro da fare dovrà essere mirato anche alla consapevolezza delle numerose capacità della squadra agonistica del Toukon.
Bello il trionfo degli atleti dell’handykarate che sul tatami adibito alle finali, domenica 6 si sono cimentati nell’esecuzione delle due prove previste dal regolamento. Ottime le prestazioni degli atleti anche se le valutazioni arbitrali non hanno corrisposto: 1° posto per Di Cocco Valerio e 2° per Spallotta Federico nella stessa categoria “in carrozzina”; 3° posto per Daniele Alfonsi che distratto da alcune siturazioni pre-gara ha visto sfumare l’oro consueto; 6° posto per Mirko Cellucci che ha eseguito interamente il kata scelto dimostrando una determinazione di ferro;