Sponsor

Le migliori attività commerciali e non solo di Velletri e dintorni:




venerdì 18 novembre 2016

A Velletri ritorna il “Saturno Film Festival” (21-26 Novembre)

La Sala Tersicore del palazzo comunale di Velletri ha fatto da cornice, nella mattinata di giovedì 17 novembre, alla presentazione della 12^ edizione del “Saturno Film Festival”, che anche quest’autunno, come da qualche anno a questa parte, sarà ospitato nella città castellana. 

VELLETRI - Proprio Velletri ha fatto nuovamente da teatro all’apprezzata rassegna cinematografica sorta nel 2005 dalla volontà degli ideatori di far convergere in una settimana di proiezioni numerosi eventi legati al mondo del Cinema.
Nel corso della conferenza stampa di presentazione sono stati svelati i particolari di un’edizione che si dipanerà su una doppia location. La rassegna articolerà il suo programma in una 6 giorni davvero ricca di eventi, dal 21 al 26 novembre, tra il ‘Multiplex Augustus’ e la suggestiva cornice della ‘Casa delle Culture e della Musica’ (ex Convento del Carmine). L’ideale ‘red carpet’ verso la magia e le molteplici sfaccettature della ‘settima arte’ sarà quello che da via Turati spalancherà le porte della multisala gestito dalla famiglia Fontana, che costituirà il proscenio ideale per il Festival prodotto dall'associazione culturale “Agenzia del Tempo” in associazione con la “QUALITYFILM s.r.l.”. Ad aprire la presentazione moderata da Tamara Orlandi, titolare dell’agenzia di comunicazione
Vis à Vis, è stata la Direttrice Artistica del Festival, la produttrice cinematografica Mariella Li Sacchi, ideatrice della rassegna insieme al produttore Amedeo Letizia. Proprio lei, non prima di aver rimarcato e lodato l’operato del regista Giuliano Montaldo, che presiede il 'Saturno Film Festival', ha sottolineato come la rassegna “abbia nel DNA l'obiettivo di porsi come strumento di conoscenza e di riflessione sul passato, alimentando una memoria storica indispensabile per comprendere il presente e costruire il futuro. Un cinema, quindi, concepito come conservazione della memoria, ed esaltazione delle tradizioni, senza per questo chiudersi dinanzi a nuovi percorsi e audaci innovazioni”. Il 'concept' di questa edizione - dopo che negli anni passati sono stati toccati temi come il terrorismo, la legalità e l'ambiente - sarà la "Libertà", declinata nelle sue più ampie sfaccettature, a partire dall'insegnamento alla tolleranza, che riconosce la legittimità delle idee, dei comportamenti e delle religioni altrui. Di questo e tanto altro ancora hanno parlato i convenuti, a partire dagli assessori Luca Masi e Giulia Ciafrei, che hanno rimarcato la centralità del Festival nel panorama culturale veliterno, lodando la volontà degli organizzatori di radicarlo ancor di più nella città volsca, col pieno coinvolgimento di artisti ed appassionati locali. “Ringrazio di cuore a nome del Sindaco e della città per l’imponente sforzo organizzativo” ha aggiunto Masi, elogiando l’operato di chi ha messo su l’intera kermesse. Custodendo e valorizzando al meglio una delle tradizioni della rassegna, anche quest'anno non mancheranno gli aperitivi letterari, che si concretizzeranno in una striscia quotidiana di incontri con autori di romanzi e saggi storici, che saranno curati dal professor Marco Nocca e presentati al pubblico nell'incantevole cornice della Casa delle Culture (con fascia quotidiana prevista per le 18). Proprio il professor Nocca, docente all’Accademia delle Belle Arti, ha svelato i titoli dei libri che verranno presentati nella quattro giorni che va dal 22 al 25 novembre. L'idea di coinvolgere attivamente
i veliterni e tutti gli abitanti delle zone limitrofe rappresenta la diretta conseguenza di una volontà d'incastonare ed ancorare ancor di più il progetto nella città che ha ospitato artisti del calibro di Ugo Tognazzi, Eduardo De Filippo, Gian Maria Volontè e Franco Nero, ed in tal senso giova certamente il feeling coi vertici comunali, ribadito dagli apprezzamenti reciproci tra amministratori ed organizzatori. Di ampio respiro il coinvolgimento degli studenti di tutti gli istituti scolastici del territorio, in ossequio ad una tradizione, quella del "Saturno Scuola", che ha coinvolto negli anni migliaia di giovani, avvicinandoli al Cinema ed al racconto storico e che vedrà la partecipazione attiva della Consulta Giovanile di Velletri. A rimarcare questo aspetto è stato il regista teatrale Enzo Toto, che ha evidenziato il grande interesse dei ragazzi nei confronti del cinema, svelando i particolari delle proiezioni mattutine dedicate alle scuole, cui faranno seguito, da parte degli studenti, dei componimenti che verranno valutati e premiati. Quanto alla retrospettiva quest'anno sarà dedicata ai film di Marco Ferreri, che vedranno come protagonista Ugo Tognazzi: alle proiezioni, previste per le giornate del 22, 23 e 24 novembre, dalle ore 18, presso la Sala Fabrizi, interverranno GianMarco Tognazzi ed il prof. Fabrizio Natalini professore di storia del cinema italiano a Tor Vergata, che racconterà aneddoti e curiosità sulla cucina di Ugo Tognazzi, un vero amante dei fornelli. Nella sezione "Saturno Cinema" verranno proiettati i migliori film del 2016 prodotti da Rai Cinema, mentre nell'ambito di "Saturno Creativo" si darà spazio alle eccellenze del territorio che si distinguono nei diversi campi dell'arte e del sociale. "Saturno Scout", così come dettagliatamente illustrato da Daniele Rinaldi, presidente della sezione CNGEI veliterna,
vedrà invece coinvolto attivamente il gruppo scoutistico cittadino, che ha aderito al Festival organizzando una panoramica dal titolo “LIBERTA’ in-EDUCAZIONE”. Nel proscenio della presentazione si sono poi alternati Vittorio Valentini, Alessia Murgi e Francesco Antici. Il primo ha presentato la sezione del “Saturno Doc”, in cui sono state convogliate alcune opere di chi ha partecipato al bando di concorso creativo, con Cortometraggi e Documentari. Alessia Murgi ha invece svelato le caratteristiche di “Experientia”, in un percorso all’insegna dei cinque sensi da ospitarsi nei pomeriggi del Convento del Carmine, prima del ‘Saturno Libri’. Francesco Antici ha presentato l’appuntamento di venerdì 25 novembre, ore 18, con la performance e sfilata “Archilista Project’. Al culmine di tutto vi sarà l'assegnazione del "Saturno d'Oro" ad un ospite prestigioso, mentre il "Premio Rai Cinema" verrà assegnato da una giuria popolare al film che si sarà contraddistinto per contenuti, immagini e regia. Non mancherà il coinvolgimento e la presenza di personaggi di spicco nel panorama del grande schermo: tra questi Renato Scarpa, Giordano Meacci, Giuseppe Sansonna e GianMarco Tognazzi. Spazio anche ai campioni dello sport, come l'olimpionico Nicolò Campriani, doppia medaglia d'oro a Rio 2016 nel tiro a segno, che avrà un suo spazio all’esterno del multiplex. Venerdì 25 novembre la programmazione sarà dedicata alla Giornata Internazionale contro la Violenza sulle donne, nell'ambito della quale è prevista anche un'apposita mostra in collaborazione con la Commissione Pari Opportunità di Velletri, presieduta dalla consigliera Romina Trenta. Piatto forte di questa edizione sarà la presentazione del cast che parteciperà al film basato sul libro di Amedeo Letizia ‘Nato a Casal di Principe’, una coproduzione con Rai Cinema molto attesa, che culminerà nella presentazione del backstage. Proprio Letizia, nel suo intervento, non ha nascosto l’ambizione di far concorrere il lungometraggio al Festival di Venezia. I titoli di coda sulla rassegna arriveranno nella serata di sabato 26 novembre, con l'assegnazione dei premi più ambiti, che faranno chiudere il sipario su una 6 giorni in cui il cinema verrà esaltato in tutte le sue peculiarità e sfaccettature.