menù



Sponsor


mercoledì 29 giugno 2016

Terremoto nel calcio veliterno: la Vjs Velletri rischia di sparire, l'appello di Massimo Canini alla città di Velletri

La storica società calcistica veliterna, che affrontò le maggiori città d'Italia nei campionati nazionali di Serie D portando in alto il nome di Velletri, è ad un bivio decisivo nella sua recente e travagliata vicissitudine.

Dopo le peripezie dell'ultimo anno, che hanno visto un cambio di guardia alla guida della società e i noti problemi economici della dirigenza sfociati anche in comunicati stampa al veleno dei calciatori in rosa, con la distruzione della prima squadra e l'addio di vari tecnici e addetti ai lavori, da dicembre in poi la situazione sembrava essersi assestata con l'ingresso di una nuova cordata.
Nonostante tutto, però, la situazione attuale è tutt'altro che rosea: la V.J.S. Velletri rischia di sparire per i debiti accumulati in varie gestioni degli anni scorsi, e non può che nascere dunque un appello affinchè tutti - a cominciare dall'imprenditoria e dal Comune di Velletri - si diano da fare per salvaguardare lo storico sodalizio rossonero. Imprenditori, cittadini, volontari, appassionati di calcio e amministratori dovrebbero unirsi per aiutare un nome importante e blasonato e tracciare la strada per riportare la V.J.S. Velletri a respirare calcio. L'appello del responsabile del Settore Giovanile e vecchia gloria Massimo Canini è rivolto direttamente al primo cittadino, Fausto Servadio, e all'assessore allo Sport Marcello Pontecorvi nonchè a tutta la Giunta, agli imprenditori e ai cittadini che hanno a cuore la città di Velletri e la squadra di calcio cittadina. "Prendete in mano la situazione - dice il dirigente veliterno - e interveniamo concretamente per dare una nuova prospettiva ad una storica squadra che per anni ha tolto i ragazzi dalle strade, ha svolto funzioni sociali e ha portato il nome di Velletri in alto per l'Italia nelle categorie nazionali e giovanili. Salvate la V.J.S. Velletri".