Sponsor

Le migliori attività commerciali e non solo di Velletri e dintorni:




martedì 28 giugno 2016

Lariano, intervista al giovane regista Andrea Abbafati, che presenta il suo nuovo cortometraggio “Il 140° Giorno”

Lariano è terra di tanti giovani talentuosi che spiccano in vari settori dalla musica, allo sport, al teatro, alla poesia alla pittura, questa settimana abbiamo incontrato il giovane Andrea Abbafati, classe 91, da sempre amante del teatro e del cinema, per una breve intervista.

Andrea, da come nasce la tua passione per il teatro?

“Ho sempre avuto una grande predisposizione verso il teatro al quale mi avvicino nel 2005 nella mia città di Lariano. Ho portato avanti con passione il mio interesse e ho lavorato con varie compagnie teatrali e in vari spettacoli. Ho poi iniziato a scrivere diversi copioni miei da realizzare a livello di teatro e con cortometraggi e lungometraggi”.

Veniamo all’Oratorio teatrale TUTTINSCENA, come nasce?


 “L’oratorio Teatrale TUTTINSCENA nasce nel 2012 e di anno in anno è diventato sempre più una grande realtà per la comunità larianese. Ora è formato da 21 ragazzi di diverse età e proprio in questi giorni abbiamo presentato a Lariano la nuova opera “Giusto il Tempo di Un Brusio” che ha riscosso notevole successo” 

Oltre all’oratorio TUTTINSCENA altri progetti e lavori realizzati? 

“Insieme a un gruppo di ragazzi di Velletri, Lariano e Giulianello abbiamo formato il gruppo “AMenteSveglia”. In collaborazione con l’associazione IMarvin gestita da Massimiliano Gasbarra abbiamo iniziato a lavorare al primo progetto per un cortometraggio scritto e diretto da me, dal titolo “Il 140° Giorno”. Innanzitutto vorrei dire che prima di questo cortometraggio, e ancor prima dell’attuale formazione del gruppo “Amentesveglia”, ho partecipato alla realizzazione di alcuni lavori come la serie web “Alive” e il cortometraggio “i Supereroi non esistono” 

Di che tratta questo cortometraggio “Il 140° Giorno” e quando uscirà? 

“E’ un cortometraggio dal contenuto post-apocalittico ambientato in un mondo devastato da un’apocalisse zombie (tema che mi ha sempre affascinato) e narra la sopravvivenza dei personaggi che conosceremo guardando il cortometraggio. E’ stato girato interamente a Lariano.
E’ in uscita sul canale Youtube e sulla pagina Facebook ufficiale “Amentesveglia”. Passiamo ai ringraziamenti e a citare tutti coloro che hanno partecipato al progetto: Massimiliano Gasbarra aiuto regia e montaggio, Enrico Maffettone colorazione e camera, Demetrio Mauro montaggio e audio, Alessandro Toscano assistente di scena, Edoardo Amati assistente montaggio, Jessica Leoni responsabile trucco, Giuditta Piumini assistente di scena”. 

Infine come è stato il passaggio dal teatro al mondo del cinema? 

“Il passaggio dal teatro alla camera è stato abbastanza arduo perché si, sono dei mondi paralleli ma con tante diversità. Allo stesso tempo un’esperienza affascinante, con fatica e tanta dedizione e organizzazione; stiamo sperimentando i nostri progetti e questo speriamo sia un inizio di un percorso importante”.

Termina qua la nostra intervista con Andrea Abbafati al quale vanno i nostri migliori auguri per il suo nuovo cortometraggio e per una lunga e proficua carriera. 

Alessandro De Angelis