menù



Sponsor

sabato 14 maggio 2016

Una Moschea a Velletri, Felci: "I veliterni non possono sopportare un altro sopruso come questo"

Foto repertorio tratta dal web
Moschea ai Castelli Romani con sede a Velletri, in via Fontana della Rosa: questa la voce che sta circolando in città negli ultimi giorni. A riguardo è intervenuto il leader di Casapound Italia Paolo Felci, che ha rilasciato un'analisi dei fatti. 

"Riguardo la volontà di dar vita ad una moschea nel territorio veliterno, che sarebbe quella di riferimento di tutti i Castelli Romani, CasaPound - ha dichiarato Felci - intende analizzare attentamente il fatto, senza scadere in discorsi aprioristici e privi di basi razionali". 

"Andando a situare una moschea a Velletri si creerebbe una situazione di squilibrio non indifferente. Le nostre conclusioni non sono tratte da preconcetti riguardo la religione musulmana, bensì dallo stato delle cose nella nostra città. Un insediamento del genere probabilmente attirerebbe una ancor più massiccia comunità di stranieri nella nostra città che andrebbero a gravare su una situazione fortemente instabile visto la prossima morte del centro storico cittadino, il degrado visibile a chiunque per le vie della nostra città ed un problema sicurezza che quotidianamente allarma i cittadini (l'ultimo caso è quello di poche ore fa in cui un uomo di origine marocchina è stato arrestato in pieno centro). La moschea andrebbe ad inserirsi in un contesto in cui gli asili, gli alloggi popolari ed i servizi sociali sono intasati dai già numerosi cittadini stranieri; in un contesto in cui già sono presenti due centri di accoglienza; in un contesto in cui le politiche sociali sono allo sbando e la popolazione è allo stremo. I veliterni non possono sopportare un altro sopruso come questo!", conclude il leader di Casapound, ribadendo la netta contrarietà all'idea.