menù



Sponsor

lunedì 9 maggio 2016

Piazza Martiri d'Ungheria, quando andare contromano è la prassi

Piazza Martiri d'Ungheria, meglio nota come piazza della stazione ferroviaria, ha ormai da svariati mesi una nuova viabilità che prevede la circolazione rotatoria e il passaggio davanti all'ingresso dello scalo veliterno per accedere al parcheggio a pagamento.

Da un lato si entra, dall'altro si esce: queste sono le regole, elementari, per la circolazione rotatoria, supportate anche da due grossi segnali di divieto presenti rivolti verso la rotatoria più piccola.
Eppure la nostra Redazione, su segnalazione di alcuni cittadini, si è letteralmente appostata di fronte alla rotatoria della discordia e ha notato che un gran numero di macchine - almeno cinque in un intervallo di tempo di venti minuti - sono entrate contromano rischiando un frontale, evitato solo per la bassa frequenza di auto. L'auspicio è al senso civico degli automobilisti, affinchè rispettino le regole, anche perchè fare il giro intorno alla piazza rende tutti più sicuri, evita che due auto si trovino faccia a faccia, e soprattutto dà un senso alla rotatoria stessa.