Sponsor

Le migliori attività commerciali e non solo di Velletri e dintorni:




giovedì 19 maggio 2016

Bottino di medaglie alla Coppa Italia CSEN e qualificazione agli Italiani per il Toukon

Un intenso fine settimana di gare e competizioni di karate quello appena trascorso. Giunti quasi al termine della stagione, è arrivato puntuale come ogni anno l’appuntamento della Coppa Italia organizzata dall’Ente CSEN del Coni che ogni anno supera i record raggiunti. 


Un evento di karate in grande stile, di carattere nazionale guidato dalla coordinatrice nazionale Delia Piralli e dal suo staff che quest’anno ha sorpreso tutte le aspettative superando ampiamente i 2000 atleti presenti appartenenti a ben 120 società affiliate.

Con questi numeri e la professionalità che caratterizza queste competizioni, il Toukon guidato dal Maestro Nicosanti è partito alla volta di Perugia con una nutrita rappresentativa di allievi appartenenti alle diverse fasce di età. Sabato è stato il momento del kumite riservato alle cinture marroni e nere, che ha visto trionfare Francesco Leoni conquistando una preziosa medaglia d’oro a conferma della crescita esponenziale dell’atleta che solo nel 2016 ha già primeggiato anche all’Open internazionale di Riccione ed a quello di Follonica. Il sabato è stato anche il momento della gara di kata riservata agli atleti dell’Handykarate. Una presenza ormai tradizionale nel CSEN che ha ottenuto da diverso tempo il riconoscimento del CIP per l’attività svolta in questo ambito. I 5 atleti agonisti del Toukon che hanno preso parte alla competizione hanno dimostrato padronanza delle tecniche e determinazione testandosi anche per la prossima competizione internazionale che si svolgerà a Palma de Mallorca nel mese di giugno. Al termine delle due prove gli atleti hanno conquistato i seguenti gradini del podio: medaglia d’oro per Alfonsi Daniele, Di Cocco Valerio e Sambucci Luca nelle categorie di appartenenza; medaglia d’argento per Spallotta Federico e medaglia di bronzo per Cellucci Mirko. All’alba della domenica invece hanno preso il via le competizioni riservate agli atleti preagonisti, quelli dai 6 agli 11 anni che devono affrontare ben tre prove. In questa occasione i più piccoli atleti del Toukon si sono confrontati con circa 1000 coetanei sugli 8 tatami allestiti. Il tempo di partecipare alla
sfilata di apertura della manifestazione intonando l’Inno d’Italia, che dopo il saluto di rito si sono concentrati per affrontare la prova dinamica del percorso e quella del palloncino ( che simula il combattimento) e la prova del kata di stile. Concentrazione, preparazione e divertimento ed anche tanta voglia di veder riconosciuto dagli arbitri il lavoro fatto: questi gli ingredienti che hanno animato la competizione. Per il Toukon sono arrivate 7 medaglie: medaglia d’argento per Popa Davide, Marchegiani Daniele e Vita Leonardo che ha conquistato l’argento in due specialità; medaglia di bronzo per Ficcardi Gianmaria, Mancini Diego, Musilli Federica. In una gara di così alto livello, alla presenza di arbitri anche di livello internazionale restano di qualità la prestazione di Leoni Chiara, Marsella Francesco e D’Agapiti Pierpaolo che in questa occasione anche per un solo decimo di punto non sono rientrati nel quartetto che ha avuto accesso alle finali. Al termine della gara i più piccoli hanno passato il testimone agli agonisti cinture colorate. Ottime e di qualità le prove di Picca Lorenzo che ha vinto la medaglia d’oro nella specialità kata. L’altra medaglia del pomeriggio è arrivata per Matteo Capri: medaglia di bronzo al termine di diversi incontri dinamici. De Angelis Lorenzo si ferma al quinto posto per una bandierina in meno al termine dell’incontro per accedere alla finale di pool. Si fermano ad un passo dall’accesso alle finali Nicosanti Ester e Pepe Giorgia che per 2 decimi di punto l’una ed 1 decimo di punto l’altra vedono sfumare l’accesso alla finale di pool. Il Toukon è tornato a casa con un ricco bottino, sicuramente un buon augurio per il campionato regionale di kumite che nel frattempo alcuni atleti stavano disputando in casa. Tutti e tre gli atleti del Toukon si sono guadagnati la qualificazione alla finale del Campionato Italiano che si celebrerà tra pochi giorni.


Ancora una giornata di successi per il Toukon che diviso tra la Coppa Italia Csen che si disputava a Perugia si concentrava sul campionato regionale di kumite riservato alle categorie Esordienti B e Cadetti, gara soprattutto valevole per la qualificazione alla finale del Campionato Italiano che si disputerà ad Ostia nel Centro
Olimpico Federale Fijlkam. I buoni risultati conquistati in occasione della Coppa Italia sono stati un buon auspicio per il campionato regionale di kumite che nel frattempo alcuni atleti stavano disputando in casa. Tutti e tre gli atleti del Toukon si sono guadagnati la qualificazione alla finale del Campionato Italiano che si celebrerà tra pochi giorni. Una pregevole medaglia d’argento è stata conquistata da Gabriele De Angelis che ha vinto nettamente tutti gli incontri ed ha visto sfumare l’oro per un punto assegnato all’avversario. Quinto posto per Cecchetti Matteo che riprende con questa gara l’attività agonistica e settimo posto per Anusca Paolo che si sta cimentando anche nella specialità del kata.