menù



Sponsor


giovedì 17 marzo 2016

Giorgi Greci (Live) interviene sulla questione rifiuti: "Febbraio è passato, va presa una decisione”

A tre mesi dal consiglio comunale chiamato a recepire quanto dedotto dalla Commissione speciale da lui presieduta il capogruppo della Lista Live, Giorgio Greci, torna a dire la sua sul fronte delle politiche dei rifiuti, sollecitando i vertici comunali ad un'accelerazione che tenga fede ai propositi col quale si chiuse quella seduta consiliare, nelle battute finali della quale ci si impegnò a tornare nell'aula consiliare entro la fine di febbraio. 


"Credo che, al di là delle buone intenzioni, che sono certo animino tutti, sia necessario evitare certi proclami se non si è poi in grado di rispettarli, adoperandosi maggiormente al rispetto dei propri impegni. Dalla data prefissata sono passati già diversi giorni e nulla trapela in tal senso.

L'auspicio - dichiara Greci - è che non ci si ritrovi ad agire in emergenza e si torni presto in aula disquisendo civilmente su una tematica così importante, fermo restante il ruolo che dovrà recitare una Regione che, in maniera colpevole, ancora non approva il Piano dei Rifiuti". Tirandosi fuori dalle sterili polemiche che in queste ultime settimane sono divampate in città, Greci si rivolge all'Amministrazione, invitandola a "chiarire perentoriamente quale indirizzo voglia prendere sulla gestione dei rifiuti, prendendo atto delle conclusioni della Commissione da me presieduta, che aveva sancito, in maniera inequivocabile, tramite l'ausilio di esperti, l'inopportunità di un Impianto di digestione anerobica dei rifiuti, da sostituirsi con una gestione fondata sulla compartecipazione del Compostaggio di Comunità e del compostaggio domestico obbligatorio per i cittadini che abitano fuori dalla cinta urbana". “L'auspicio, al solito, è che prevalgano gli interessi della collettività e che la salvaguardia della salute dei cittadini e la tutela dell'ambiente siano i cardini che toccheranno le corde della coscienza di chi – conclude Greci - sarà chiamato a decidere in favore di un futuro più ecosostenibile".


Comunicato Stampa