menù



Sponsor

mercoledì 17 febbraio 2016

Virtus Velletri, i gialloblu non riescono a uscire dal tunnel

Tevere BK – Virtus Velletri: 69-62 Parziali: 18-12; 12-23; 16-14; 23-13 Tevere Bk: Algeri F. 8, De Domenico 5, Paone 10, Frisari, Baldoni, Grilli 20, Francisci 2, Sabattini 9, Codazzi 5, Milazzo 8, Luzzi. All.re: Santucci. Virtus Velletri: Borro 6, Pie 4, Mancini, Garofolo 2, Filippucci 3, D'Orazio 23, Rosichini 10, Marinelli, Prosperi 3, D'Amico 11, Quaglia. All.re: Mancini; aiuto all.re: Girelli. 


L’unica nota positiva per la Virtus Velletri, alla quarta sconfitta consecutiva in Serie C Silver, è il rientro in campo di Luca Garofolo, pochi minuti e 2 punti messi a segno per la guardia gialloblu fuori per infortunio da inizio campionato e pedina fondamentale della squadra di coach Mancini.

Per il resto davvero un filotto di eventi negativi, prima con le due castellane Frascati e Grottaferrata in trasferta, e ci poteva stare, poi con il Serapo Gaeta in casa, partita indecifrabile, e infine sul campo del Tevere BK in un match condotto per larghi tratti e scivolato via nel finale quando i virtussini hanno dimostrato di non mettere la giusta grinta in campo. La partita iniziava bene per i padroni di casa che si portavano avanti di 6 lunghezze nella prima frazione, poi però i veliterni riprendevano a giocare ai loro ritmi con D’Orazio a trascinare il gruppo e un parziale di +11 nel secondo quarto che li riportava avanti a metà gara. Vantaggio mantenuto anche nella terza frazione e fino a 2 minuti dalla fine, quando i veliterni hanno dato scarsa prova di tenuta mentale oltre che fisica. In pochi istanti quindi la Virtus si è trovata dal +4 al -7, quando hanno iniziato a pesare i falli sistematici per tentare di bloccare il cronometro. Tra le fila gialloblu si è vista la paura di vincere, l’incapacità di buttarsi alle spalle il periodo negativo andando a prendersi due punti importantissimi. Nel momento decisivo si è assistito quindi alla classica palla che scotta, poca concretezza e tanta confusione, aggravata da una gestione arbitrale quantomeno permissiva. La coppia arbitrale ha infatti lasciato correre, da entrambe le parti, su episodi piuttosto clamorosi, comminando altresì falli tecnici nel momento di maggior nervosismo delle due squadre. Di sicuro, tuttavia, i romani sono stati capacità – pur essendo una squadra molto giovane – a non pensare troppo alla conduzione di gara, mentre i virtussini si sono completamente dispersi tra nervosismo e consapevolezza di aver perso una gara condotta dal secondo quarto in poi. A questo punto la Virtus esce, speriamo momentaneamente, dal discorso play-off galleggiando a centro classifica dopo 4 sconfitte consecutive. Terzo e quarto posto sono comunque vicini, ma servirà un vero cambio di passo. Informazioni sulla Virtus Velletri si possono rintracciare visitando il sito www.virtusvelletri.it e la pagina Facebook ufficiale www.facebook.com/virtusvelletribasket.


Fabio Ciarla