menù



Sponsor


mercoledì 10 febbraio 2016

Primi tre meritatissimi punti per la F&D Fortitudo Nuoto Domus Pinsa

F&D Fortitudo Nuoto Domus Pinsa – 3T Sporting Club 13-6 (2-1, 3-1, 4-2, 4-2) F&D H2O Velletri: Minopoli, D’Annibale, Staffulani, De Marchis 2, Zenobi 1, Rosini 2, Antonacci M. 2, Clementi 1, Passaretta, Ercoli, Antonacci C. 1, Bagaglini 4, Mordacchini. All. Di Zazzo. 3T Sporting Club: Aquino, Ricciardelli A., Proietti 1, Arion, Bianchi 1, Ferotti 1, Cellucci, Fonticoli, D’Auria 1, Ricciardelli C., Mandara 1, Kitanova 1, Rovetta. All. Casaburi. Arbitro: Boccia Sequenza reti: 1-0, 1-1, 2-1, 2-2, 7-2, 7-4, 12-4, 12-6, 13-6. 


 La F&D Fortitudo Nuoto Domus Pinsa conquista i primi 3 punti nel campionato di serie A2 2016. E lo fa con sicuro merito ringraziando in maniera doverosa il folto pubblico (circa 300 persone) accorso sugli spalti della piscina Tortuga a sostenere le ragazze di mister Di Zazzo.

Una gara che non ha mai avuto storia e che è stata indirizzata sul binario vincente sin dalle prime battute di gioco. Oggi la Fortitudo Nuoto ha dimostrato quanto di buono fatto vedere già nelle prime due gare di campionato e, in occasione del primo derby di stagione, ha fatto sua senza mezzi termini la prima gara che sulla carta era contro una diretta concorrente alla salvezza. E lo ha fatto con una prestazione convincente nella quale hanno brillato le giovanissime della rosa frutto del settore giovanile veliterno. 8 delle 13 reti messe a segno dalle padroni di casa portano la firma di atlete Under 18: Bagaglini, classe 1999, sicuramente la migliore in acqua per qualità, quantità e reti messe a segno, ha “bucato” 4 volte la rete di Aquino; a seguire Rosini, classe 1998 e De Marchis, classe 2000, con due reti a testa e infine Clementi, classe 2000, con 1 realizzazione. A dirci due parole sull’incontro è stata proprio il contentissimo capitano di F&D H2O, Linda Minopoli: “ Questa partita la sentivamo moltissimo, un derby che non volevamo perdere, dopo l'ultima partita dove non avevamo giocato in modo brillante; e oggi posso affermare con orgoglio di aver visto un gruppo affiatato, una squadra che voleva vincere e riscattarsi. So che avremmo potuto fare di più fino ad oggi e ci impegneremo al massimo nelle prossime partite per riscattare la partenza “lenta”, da diesel. Oggi però mi sento di dover fare i complimenti alle giovani della squadra, che sono state davvero determinanti”. I primi tre punti sono quindi in cascina. Ora occhi puntati sulla difficile trasferta di Civitavecchia. Il Cosernuoto è momentaneamente ferma a un punto in classifica frutto del pareggio ottenuto proprio con il 3T. Sarà un banco di prova importante per testare le velleità di salvezza delle veliterne. La vasca delle tirreniche è da sempre insidiosissima. Ottenere dei punti e confermare la striscia positiva non farebbe altro che accrescere l’autostima e la convinzione in un obbiettivo che sembra essere alla portata di Di Zazzo e compagne.
Numeri che non possono fare altro che soddisfare lo staff e la dirigenza gialloblù, che è fiera di poter contare su queste ragazze che sono e saranno il futuro della squadra. Insieme a loro l’ovvio e determinante contributo di tutte le altre componenti della rosa F&D che, con in testa capitan Minopoli, sempre sicurissima e decisiva tra i pali della porta veliterna, hanno offerto una prestazione molto convincente. Ad eccezione di un primo tempo non di grande ritmo, gli altri tre parziali sono stati di completo appannaggio delle gialloblù che, conoscendo l’atteggiamento molto aggressivo delle ospiti, hanno saputo gestire molto ordinatamente e sapientemente la manovra, per poi colpire con veloci ripartenze o con giocate che hanno costretto spesso i difensori del 3T al fallo grave. Alla fine si conteranno 5 atlete ospiti fuori dalla gara anzitempo per 3 falli, a dimostrazione dell’ottimo lavoro fatto dalle avanti di mister Di Zazzo.