menù



Sponsor


lunedì 29 febbraio 2016

Pallanuoto Serie A2: strepitoso successo nella tana della Roma Racing.

Racing Roma - F&D Fortitudo Nuoto Domus Pinsa 6-9 (2-3, 0-1, 3-3, 1-2) Racing Roma: Messina, Coglitore 1, Salvatori, Perazzetti, Fatati, Contu 1, Caterini S 1, Arpini, Gamberale, Muccio 1, Pecchioli, Caterini M 1, Mandelli 1. All: Tomasi Lorenzo. F&D Fortitudo Nuoto Domus Pinsa: Minopoli, Marinucci, Staffulani, De Marchis, Zenobi, Rosini, Antonacci M. 2, Clementi 4, Passaretta, Ercoli, Antonacci C., Bagaglini 3, Mordacchini. All. Di Zazzo Danilo. Arbitro: Boccia Sequenza reti: 0-1, 1-1, 1-2, 2-2, 2-4, 3-4, 3-5, 4-5, 4-7, 6-7, 6-9. 


 “Impresa” sembrerebbe essere una parola molto forte per descrivere la vittoria del gruppo F&D Fortitudo Nuoto Domus Pinsa sul campo del Racing Roma, ma se si pensa ai pronostici della sfida valevole per la 6° giornata del campionato di A2 femminile girone Sud, tale parola era proprio quella più gettonata quando si pensava alla vittoria delle veliterne sulle ragazze di mister Tomasi.

Dunque, i tre punti conquistati dalla squadra di un felicissimo Di Zazzo, sanno ora di impresa e restituiscono al team gialloblu qualche punto sciaguratamente perso per strada in altre gare che erano, sulla carta, sicuramente più alla portata delle castellane. La squadra targata Domus Pinsa ha scelto il momento migliore per sfatare il tabù trasferta e per piazzare la prima vittoria esterna di questo campionato. A cadere sotto i colpi di una strepitosa e top scorer dell’incontro Beatrice Clementi e delle sue compagne, la fortissima e quotatissima Roma Racing, che, senza troppi sotterfugi, ha sempre detto e dichiarato di puntare ai play-off promozione. Ambizioni dichiarate della squadra di casa che non fanno altro che impreziosire ulteriormente il “colpaccio” messo a punto da F&D. Niente da eccepire su una vittoria meritata ed emozionante. Al contrario di altre occasioni, la Fortitudo Nuoto ha giocato una gara accorta e cinica. Sapendo colpire in modo impeccabile nelle occasioni che sono venute e sapendo difendere con ordine quando le padroni di casa hanno spinto con orgoglio per riacciuffare il punteggio che le ha viste sempre inseguire. Merito di un gruppo che sta crescendo di partita in partita. E merito di Di Zazzo che sta aggiustando con grande arguzia le sbavature viste nelle precedenti gare e che ha commentato così la vittoria: “Stiamo lavorando duramente per essere ogni volta all’altezza delle squadre partecipanti a questo campionato. Il lavoro è la nostra unica arma per essere sempre competitivi e noi lavoriamo duramente per correggere i nostri errori e per mettere le ragazze in condizione di rendere al meglio. Oggi abbiamo fatto una buona gara e tutto il gruppo ha rispettato in maniera quasi perfetta le indicazioni e la strategia che avevamo studiato per limitare gli attaccanti del Racing. Certo, la nostra è una squadra molto giovane e nel corso della gara paghiamo diversi errori di inesperienza. Ma questo è sì un nostro punto debole ma è anche il nostro più grande punto di forza. Contiamo che la crescita della nostre più giovani continui ad essere importante e continua. Siamo convinti che questo ci darà grandi soddisfazioni”. La classifica dopo questa vittoria è abbastanza soddisfacente per F&D. I 9 punti garantiscono il parziale 5 posto in coabitazione con il Volturno e permettono di guardare al futuro con grande serenità. Mancano ora 3 gare al termine del girone di andata e di sicuro la Fortitudo avrà modo di mettere altri punti in cascina. Domenica prossimo l’impegno con la capolista e ancora imbattuta SIS Roma sarà davvero proibitivo, ma nelle restanti due gare le aspettative saranno sicuramente più alte: prima la gara casalinga con il fanalino di coda Roma Waterpolo attualmente ancora ferma a zero punti in classifica, e poi la trasferta di Siracusa con l’Ortigia. Sognare 15 punti è assolutamente lecito.