menù



Sponsor


lunedì 1 febbraio 2016

Lettera di un cittadino al Giornale: "Faccio appello al Sindaco affinchè si adoperi per la pulizia di Velletri"

Tanta inciviltà dovuta alla mancanza di senso civico, ed è così che la nostra città regala sempre più spesso istantanee non proprio lusinghiere. Un cittadino piuttosto spazientito ha così deciso di scrivere alla stampa per fare un appello "a reti unificate" denunciando lo stato di degrado di alcuni luoghi.

"Sono  Davis Bonanni, un cittadino di Velletri, attento a ciò che succede nella nostra città e soprattutto vorrei segnalare la mia insoddisfazione sulla pulizia che c'è dentro il nostro centro storico con alcuni esempi riportati anche da foto".
"Sulla Scalinata Teodoro Martella e in Vicolo Viola - fa notare lo scrivente - ho notato buste di immondizia e bottiglie abbandonate dal 22 al 24 gennaio. La stessa cosa in Via Menotti Garibaldi dove la piccola piazzetta di fronte a Vicolo dello Stillo è sempre più spesso luogo di ritrovo di ubriachi che abbandonano bottiglie in terra. Chi le dovrebbe togliere? In Vicolo dello Stillo invece ho fotografato addirittura un grosso topo in “libera uscita”. A chi spetta la cura dell’igiene? L'amministrazione comunale non fa abbastanza per controllare queste cose che avvengono nella nostra città e sarebbe opportuno mettere delle telecamere per controllare le strade citate".
Tra le proposte e le critiche del cittadino anche la raccolta differenziata, di cui Velletri Life si è già occupato più volte. Soprattutto in centro, infatti, sembra che non sia stata ancora trovata la quadra per sistemare la situazione dei rifiuti e troppo spesso persone ineducate alla raccolta lasciano fuori orario o per strada buste di spazzatura: "Ci aggiungo - scrive Bonanni - che trovo poi impossibile che non abbiano ancora provveduto a dei secchi per la raccolta della plastica che avviene il martedì sera invece di far lasciare le buste per terra ai cittadini con la probabilità che vengano rotte dai cani randagi con seguente dispersione della plastica in mezzo alla strada o sul marciapiede. Ho scritto questo articolo sperando che il sindaco e l'assessore accettino il mio consiglio anche se ne ho molti dubbi!", conclude il cittadino senza risparmiare un pizzico di scetticismo.