Sponsor

Le migliori attività commerciali e non solo di Velletri e dintorni:




lunedì 15 febbraio 2016

Il Giubileo degli artisti al polo "Juana Romani"

Sabato pomeriggio il Polo Espositivo Juana Romani ha vissuto uno degli eventi più importanti della sua storia che ormai vive il suo terzo anno: l'inaugurazione della mostra gli artisti per il giubileo la via Margutta della dolce vita. 


A tagliare il nastro inaugurale la signora Linda Petriacci, vedova del maestro Giglio, accompagnata dall' assessore alla Cultura del comune di Velletri dottoressa Ilaria Usai, da Silvio Omiccioli e Patrizio de Magistris.

Gli interventi sono iniziati con il saluto del presidente del Circolo Artistico La Pallade Veliterna maestro d'arte Alessandro Filippi che ha ringraziato i presenti e ha illustrato la mostra che ospita 700 opere di 150 artisti un momento di commozione ha destato il ricordo del maestro Giglio Petriacci scomparso il 26 novembre dello scorso anno. Il preside Eugenio Dibennardo ha portato il saluto della scuola dicendosi onorato di ospitare questa manifestazione di notevole spessore. L' assessore Usai ha avuto parole di elogio per il lavoro svolto e su come è cresciuta la realtà espositiva in questo ultimo periodo; dello stesso parere il vice sindaco, dottor Marcello Pontecorvi. E' stato Franco Campeggiani ha illustrare le opere esposte. Presente una delegazione dell' UCAI Roma 2 guidata dal maestro Ercole Bolognesi, la presidente dell' Accademia Castrimiense Marina Funghi della Mimosa di Cisterna Patrizio Veronese ,dell' Associazione "df" di Cisterna Olivera Jonovic, gli artisti di Via Giulia e gli oltrelatela erano rappresentati da Patrizio De Magistris. Gradita la presenza delle opere del maestro Alberto Vespaziani Presidente dei Cento di Via Margutta. Tra i presenti il maestro Lino Tardia che ha impreziosito non poco la serata. La mostra offre uno spaccato della storia della celebre strada romana e riunisce un gruppo che fece epoca durante la dolce vita romana.

Vicino ai grandi maestri i lavori degli allievi dell' indirizzo arte figurative del Liceo Artistico Juana Romani diretti dagli insegnanti Stefano Piali e Maria Cristina Ferri. Un connubio di generazioni e di espressioni artistiche che hanno incantato i numerosi visitatori presenti. Un grazie di vero cuore alla dr.ssa Ilaria Usai assessore alla cultura del Comune di Velletri per la sua presenza e disponibilità. A lei questa mostra è dedicata perché la sua personalità e la sua cultura sono le muse l'ispiratrici di tutta questa fatica realizzata grazie a Francesco Trombetti che da Sabato è il nuovo vicepresidente del circolo artistico La Pallade Veliterna, alla Prof.ssa Adele Bianco preside "emerito" dell' Istituto Alberghiero Ugo Tognazzi. Per la collaborazione grafica e agli allestimenti Guido Giani e Daria Colsanti. Per la concessione di alcune opere la fondazione Omiccioli ed Ermenegildo Frioni. Un abbracciò a Patrizio De Magistris per il suo appoggio morale e al maestro Alberto Vespaziani. La sala onorato carlandi del Polo Juana Romani vede esposte le opere di due fratelli romani Giuseppe ed Iginia Bianchi il primo scultore e la seconda pittrice che hanno interessato non poco i numerosi presenti. Al secondo piano della struttura invece è stata inaugurata una nuova sala espositiva dedicata al maestro Mario Riccio con una selezione delle sue opere concesse dalla famiglia. Si tratta di un amico del circolo artistico La Pallade Veliterna vincitore di tante edizioni del premio Pallade Veliterna e della Scaletta. La mostra chiuderà i battenti il 31 dicembre 2016 con una serie di eventi calendarizzati che man mano scoprirete