menù



Sponsor


venerdì 19 febbraio 2016

Caso Cervia, processo civile contro i Ministeri di Giustizia e Difesa: scongiurata la prescrizione

E' una notizia che dà finalmente un pò di speranza di giustizia alla famiglia Cervia, da ormai troppi anni (precisamente dal 1990) a caccia della verità sul rapimento del cittadino veliterno Davide Cervia, esperto di guerre elettroniche e marito di Marisa Gentile.

La moglie ha sempre lottato per la verità nonostante il muro contro muro tra lei e le istituzioni, spesso sfociato in vere e proprie battaglie di legalità. Ed è proprio Marisa a dare la notizia, tramite il suo profilo facebook, a tutti coloro che hanno a cuore la vicenda Cervia.


"Abbiamo ricevuto una notizia importantissima dal nostro Avvocato, Licia D'amico - esordisce la moglie del GE - e cioè che il prossimo 3 Marzo avrà inizio il tanto sospirato processo civile contro i Ministeri di Giustizia e Difesa. La paura della mannaia della prescrizione sembra, in questo momento, scongiurata. Il Giudice, Dott.sa Maria Rosaria Covelli, Presidente della seconda sezione civile ha deciso di ammettere le prove testimoniali che abbiamo presentato e finalmente avrà inizio il primo atto giudiziario finalizzato a valutare se i comportamenti dei vari soggetti istituzionali intervenuti nella nostra vicenda, siano stati corretti e coerenti. L'udienza del 3 Marzo 2016 si presenta come uno snodo molto significativo e l'esame dei testi potrà finalmente chiarire chi ha rapito Davide Cervia, quale connessione sussista fra la sua specializzazione di esperto in Gerre Elettroniche e la sua scomparsa, per quale ragione, un esempio fra molti, i suoi fogli matricolari siano stati consegnati ripetutamente alla famiglia incompleti di dati essenziali quali appunto la sua specializzazione G.E. Speriamo solo che non ci riservino qualche colpo gobbo dell'ultimo minuto... Ah, dimenticavo - conclude Marisa Gentile - l'udienza è pubblica. Chiunque avesse interesse a seguire di persona, sarà il benvenuto!"