menù



Sponsor

mercoledì 20 gennaio 2016

Una buona Rosavolley Velletri cede in casa con l’Ostia dopo una prova nel complesso molto positiva

La formazione della prima divisione femminile della Rosavolley Velletri guidata dal coach Piero Ronsini cede in casa nella gara con l’Ostia Volley Club per tre set ad uno al termine di una prova nel complesso molto positiva sotto il profilo del gioco espresso in campo e della grinta. 


Il sestetto iniziale delle veliterne Marta Formiconi al palleggio, Elisa Mignucci opposto, Valeria Felci e Alice Formiconi centrali, Chiara Calcari e Sofia Leoni schiacciatrici. Sara Tosto primo libero. Il primo set è molto avvincente e vede un ottimo avvio della Rosavolley che si porta sino al 5-2 con Valeria Felci in grande evidenza in attacco e in battuta.

Chiara Calcari conclude un buonissimo attacco mettendo la palla a terra su parziale di 11-7. Poi ancora Valeria Felci sugli scudi a concludere un grande muro vincente. Rosavolley avanti per 20-15. Veliterne che nel corso di tutto il set hanno fatto vedere miglioramenti sia tecnici che motivazionali. In campo il secondo libero Elisa Ferri per la Rosavolley Velletri.Le due formazioni danno vita ad un bel testa a testa ma Rosavolley che domina la parte finale del set mettendo a segno belle battute e la spunta vincendo caparbiamente il set per 25-21. Secondo set con stesso sestetto iniziale del primo. Avvio iniziale delle ospiti avanti sul 3-0 e poi veliterne che reagiscono bene. Punto del 2-3 con un ottimo attacco di Chiara Calcari e poi il 3-3 parziale con battuta vincente di Marta Formiconi. Poi formazione dell’Ostia più determinata, che ha messo in evidenza una maggior sicurezza nel gioco, i troppi errori delle veliterne hanno condizionato il risultato con un inequivocabile 25 a 19 per le lidensi. . Il terzo set è stato la chiave di volta dell'incontro, partenza determinata delle ospiti con vantaggio netto sulla Rosavolley, recupero bellissimo delle nostre giovani che con tanta grinta e voglia di fare, si portavano fino al 24 a 21, sembrava fatta, invece un calo evidente delle schiacciatrici e due errori in ricezione mettevano in condizione l'Ostia di raggiungere e superare la Rosavolley per far proprio il set vincendo 26 a 24. A questo punto della gara la Rosavolley ha ceduto sul piano dei nervi dopo essersi visto sfuggire un facile vantaggio. Senza storia come detto il quarto set che ha decretato la vincitrice con un secco 25 a 13. Il commento nel dopo gara del coach della Rosavolley Velletri Piero Ronsini:” Nonostante il risultato finale, c’è soddisfazione per la buonissima prova delle ragazze. E’ stata una bella partita giocata ad armi pari dalle due formazioni, e non dobbiamo dimenticare che la nostra squadra è la più giovane del torneo. In evidenza la palleggiatrice Marta Formiconi che sta migliorando il suo gioco di gara in gara. Anche le altre ragazze sono state all'altezza della situazione e solo l'inesperienza data dalla giovane età non ha permesso alla squadra di coronare il lavoro svolto”. Prossima gara per la prima divisione femminile della Rosavolley Velletri venerdì 22 gennaio in trasferta con la formazione Apd Nautilus.

Alessandro De Angelis