menù



Sponsor

martedì 26 gennaio 2016

La Virtus Velletri presenta il gruppo Pulcini: schemi motori di base e capacità percettive

Daniele Spolladore ha un compito importante, si occupa del gruppo Pulcini della Virtus Velletri, i piccoli atleti che prima di tutto si ritrovano in palestra per divertirsi e, poi, per acquisire la motricità di base e quelle capacità percettive che li aiuteranno in futuro in qualsiasi sport. 

La sua esperienza va proprio in questa direzione, è infatti anche il preparatore atletico della prima squadra gialloblu, e quindi è venuto naturale affidargli un compito così delicato. Da unire, appunto, al divertimento che rende tutto più semplice. 


Il gruppo è formato da diversi bambini che iniziano così un percorso che li farà proseguire, se vorranno, nel mondo del basket ma che li aiuterà nella vita di tutti i giorni e in altri sport . Andiamo a conoscere il gruppo e qualche piccola curiosità per bocca proprio di Daniele Spolladore. Il gruppo “Pulcini” della Virtus Velletri stagione 2015/2016: Gabriele Bruno, Pietro Butticci, Francesco Carpanzano, Francesco Costantini, Thomas Giammatteo, Andrea Catalina Gurita, Flavio Panei, Laura Sambucci, Matteo Spinazzola, Simone Pignoloni, Alexandru Tudorie, Patrizio Amedei. 

 Cominciamo con una panoramica della stagione sportiva del gruppo.
 La stagione sta procedendo molto bene, il gruppo è stato formato quest’anno ed essendo bambini molto piccoli la difficoltà sta nel proporre sempre lezioni divertenti ed adatte alla loro età. Per me è la prima esperienza come istruttore e spero anche io di crescere insieme a loro. 

 Quali sono gli obiettivi delle tue lezioni e allenamenti? 
L’obiettivo principale delle mie lezioni è quello di stimolare adeguatamente gli schemi motori di base (correre, lanciare, afferrare, saltare ecc.) e le capacità percettive (udire, vedere, toccare ecc.) attraverso lo strumento del gioco. 

 Ci sono già dei risultati particolari che il tuo gruppo ha raggiunto? 

Il risultato più bello è sicuramente vedere che di lezione in lezione i bimbi aumentano sempre di più il loro bagaglio motorio che, in futuro, gli sarà sicuramente utile nello sport e nella vita in generale.

Vuoi lasciare un messaggio ai tuoi ragazzi? 
Oi oi oi , i più forti siamo noi!

Fabio Ciarla